Reggio Emilia, dove andare nel fine settimana

Gli appuntamenti in città e in provincia di venerdì, sabato e domenica

REGGIO EMILIA – Fine settimana ricco di appuntamenti in città e provincia. Pubblichiamo un elenco dei principali eventi ricordandovi che la data di pubblicazione è quella di venerdì 26 aprile e che gli eventi vanno fino a domenica 28 aprile.

Città

Chiostri di San Pietro: Hortus, i giorni nel giardino. Mostra mercato di collezionisti, propagatori, selezionatori e ibridatori di piante e fiori. Espositori di arredi e attrezzature per il giardino. Venerdì, sabato e domenica ai Chiostri di San Pietro. Tre giorni per essere al centro della cultura del giardino per conoscere l’arte ispirata al giardino e al paesaggio, comprare alberi, arbusti, piante perenni rare e particolari da vivaisti specializzati, assistere a incontri su temi storici e tecnici.

Circolo Arci Blue J: divertimento puro e soprattutto garantito domani sera al Circolo Blu J in via dei Pratonieri a Reggio Emilia. Protagonista assoluto della serata Little Taver con i suoi fedeli Crazy Alligators.

Provincia

Cavriago: domenica il centro di Cavriago si trasformerà in un grande giardino. Torna infatti la manifestazione “Di fiore in fiore”, mostra mercato di piante, fiori e frutti, attrezzature e arredi, progetti e consigli per il giardinaggio, che inebrierà di aromi e profumi primaverili il centro del paese. Tutto il giorno, dalle 9 alle 20, Piazza Zanti e via Repubblica (nel tratto di fronte alla piazza) si trasformeranno ospitando florovivaisti provenienti da tutta Italia.

Cavriago: il Coro Città di Cavriago compie dieci anni e festeggia con l’esecuzione di una delle più importanti composizioni di musica sacra barocca. Sabato 27 aprile alle 21 si esibirà nella chiesa di San Terenziano insieme alla Corale San Francesco da Paola di Bagnolo in Piano proponendo Gloria in Re Maggiore RV589 per soli, coro e orchestra di Antonio Vivaldi. La corale polifonica del Comune di Cavriago è nata nel 2009 ereditando il patrimonio del Coro Dossetti dell’Istituto Comprensivo.

Cavriago: venerdì sera, al circolo Arci Kessel di Cavriago, tocca ai Tin Woodman, il trio nato dalla collaborazione tra Simone Ferrari, Davide Chiari e Tin Woodman, il robot venuto da Wautah. La band proporrà una ricca miscela musicale tra il glam anni Ottanta, il rock e l’elettronica, il tutto impreziosito da sfavillanti cori anni Sessanta. Apertura delle porte alle 22.30, inizio del concerto alle 23. Ingresso riservato ai soci Arci.

Canossa: la cultura, il cibo sano ed il buon vivere saranno di scena domenica a Ciano d’Enza di Canossa con l’ottava edizione della festa dell’agricoltura denominata “Canossa terra e tavola”. Ci saranno la mostra mercato contadino 100×100 produzione propria, uno spazio dedicato alle opere dell’ingegno, stand enogastronimici di ogni tipo, il primo campionato provinciale dei norcini con paioli a legna ed a gas, la sfilata dei trattori, alcune mostre, modellini di trattori e macchine agricole, le cestaie, gli impagliatori di sedie, l’artigiano che realizza scope a mano, convegni e laboratori.

Castellarano: sabato e domenica, a Telarolo di Castellarano, mostra mercato di piante insolite e collezioni botaniche, artigianato e arredo per il giardino, laboratori di fotografia, conferenze, mostre a tema, maratona fotografica botanica, attività ludico didattiche per bambini – c/o Borgo Antico le Viole – dalle 9 alle 19.

Casalgrande: domenica al teatro De André va in scena “L’Andromeda”, uno spettacolo di Valerio Angelucci che riprende il famoso dramma perduto di Euripide, nella Grecia del V secolo a.C.Andromeda, splendida figlia del re d’Etiopia Cefeo, è vittima della superbia della madre Cassiopea che ne decanta le lodi ritenendo la propria figlia più bella delle Nereidi, figlie del mare. Il dio marino Poseidone si irrita e pretende come vendetta l’uccisione di Andromeda. Lo spettacolo inizia alle ore 21, il biglietto intero costa 10 euro, il ridotto 6.

Scandiano: spettacolo teatrale itinerante a cura del Centro Teatrale MaMiMò che si svolgerà sabato 27 aprile. Il ritrovo per il pubblico sarà alle ore 20,30 in piazza Spallanzani, da lì si partirà in gruppo, pubblico, attori e alcuni musicisti, si percorrerà corso Vallisneri, via Marconi per arrivare in piazza Boiardo, scena iniziale dello spettacolo teatrale. La serata avrà due percorsi di natura differente: nel primo, in due stazioni, una serie di scene successive, avranno come focus narrativo le leggi razziali del ’38, quell’epoca, quelle situazioni, quelle persone. Per il pubblico questo sarà il viaggio nel passato e sarà a cura degli allievi del Centro Teatrale MaMiMò coadiuvati dai registi dell’evento. Nel secondo percorso invece il pubblico, sarà coinvolto da gruppi di adolescenti delle scuole medie di Scandiano e Arceto che leggeranno delle lettere scritte da loro a persone immaginarie, nei laboratori teatrali svolti a scuola, aventi come tema una foto per portarli a riflettere sul tema “dell’altro”. Alle 23 per tutto il centro suonerà una sirena che, con l’aiuto anche degli attori, inviterà tutto il pubblico a spostarsi in piazza Fume per un evento finale. Lì tutte le persone verranno coinvolte in un esperimento sociale in cui si giocherà a dividere i partecipanti in gruppi basati su differenze identitarie (lavoro, età, provenienza, sesso) per poi mescolare le varie identità evidenziando come siano molte di più le cose che ci uniscono che quelle che ci dividono e che l’unica vera razza esistente è quella Umana.

Scandiano: sette giorni di appuntamenti, tra politica, spettacoli, ottima cucina e tanto altro. Questo il cuore della Festa de l’Unità di Scandiano, che avrà luogo tra il 25 e il 28 aprile, oltre a 1, 4 e 5 maggio nei capannoni dell’Ente Fiera della cittadina boiardesca. Un programma con tanta politica, con le elezioni europee e amministrative del 26 maggio alle porte, durante le quali a farla da padroni saranno il candidato sindaco del Pd scandianese Matteo Nasciuti, oltre ai candidati Roberta Mori e Paolo De Castro (28 aprile), i parlamentari Antonella Incerti e Andrea Rossi (1° maggio), l’onorevole Luigi Marattin.

Albinea: una domenica di mercato straordinario per Albinea. È quella in programma domenica dalle 8 alle 19 in piazza Cavicchioni, via Caduti per la Libertà e via Crocioni. Ci saranno oltre cinquanta ambulanti in piazza con prodotti di abbigliamento e non solo dei commercianti raccolti nel Consorzio Com.Re, che cura diverse iniziative similari in tutto il territorio reggiano. Per l’occasione, anche i negozi della zona centrale albinetana saranno aperti alla domenica.

Gualtieri: Domenica, a Santa Vittoria di Gualtieri, c’è la Sagra Ottava di Pasqua mercato di prodotti tipici, artisti dell’ingegno, antiquariato e riuso, luna park, gara ciclistica, mostra estemporanea di pittura per bambini, panificazione con forni all’aperto, prodotti di artigianato artistico – c/o Palazzo Greppi e cortili adiacenti dalle 8 alle 19.