Parcheggi Mediopadana, entro l’estate 100 posti a pagamento

Si procedera' con l'istituzione di una prima area di sosta "business" (cioe' a pagamento) per favorire un'alta rotazione degli stalli. In arrivo navetta e deposito biciclette

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Alla stazione Mediopadana dell’alta velocita’ di Reggio Emilia, entro l’estate, inizierà la messa a pagamento dei parcheggi. E’ uno degli interventi previsti da una delibera della giunta comunale, che affronta anche il tema della mobilita’ sostenibile e l’annosa situazione del parcheggio dell’ospedale. In dettaglio, per la gestione della sosta alla Mediopadana, si procedera’ con l’istituzione di una prima area di sosta “business” (cioe’ a pagamento) per favorire un’alta rotazione degli stalli.

Saranno interessati un centinaio di posti auto (circa il 10% del totale), quelli piu’ adiacenti alla stazione. Una volta ultimati i lavori di ampliamento dell’intera area di sosta (444 posti auto in piu’), come preannunciato, si introdurra’ progressivamente la rotazione e una serie importante di servizi per gli utenti: accessibilita’ veloce con Telepass, possibilita’ di prenotazione tramite App di un posto auto nel parcheggio e videosorveglianza.

Le tariffe per la sosta saranno definite con atti specifici, nel 2020, partendo da una base tariffaria molto bassa e definita a seguito di una ricognizione sulle tariffe di parcheggi analoghi attivi in Italia e che presentano tariffe piu’ elevate. Per la stazione firmata da Santiago Calatrava non e’ l’unica novita’. La delibera dispone infatti anche l’accordo integrativo di concessione tra il Comune e il soggetto affidatario dei servizi di sosta, il consorzio Tea, controllato al 90% da Til.

La nuova intesa prevede che il consorzio riconosca all’ente un canone anticipato di 590.000 euro, in parte destinato nei prossimi mesi all’istituzione di un servizio navetta gratuito per collegare la stazione dell’alta velocita’ con alcuni parcheggi dell’Area Nord come quello dello stadio Citta’ del Tricolore. Nell’area dell’infrastruttura verra’ realizzata anche una nuova velostazione protetta.

A proposito di biciclette, la giunta innova il servizio di bike sharing libero in citta’, il “Mobike” testato in questi ultimi mesi, con punti di riconsegna in cui sara’ possibile ottenere uno sconto, nuove biciclette e giornate di gratuita’ del servizio in coincidenza con eventi pubblici di forte rilievo come ad esempio Fotografia Europea. Il parco mezzi sara’ costituito, alla fine, da 350 bici, di cui 100 nella nuova versione con catena, piu’ agile nella pedalata.

A partire dalla prossima estate, infine il parcheggio dell’ospedale sara’ videosorvegliato e dotato di sbarre e di un sistema di pagamento ex post, cioe’ dopo la sosta, evitando cosi’ la scadenza del ticket durante la permanenza in ospedale. Per pagare ci sara’ una cassa all’interno dello stesso ospedale.

Più informazioni su