Morandi fa pace con il Pd e va a pranzo con il sindaco

L'incontro al centro sociale Piccolo Orologio. Il cantante: "Mi piacerebbe fare un concerto all'arena Campovolo"

REGGIO EMILIA – Gianni Morandi a pranzo con il sindaco Luca Vecchi al centro sociale Orologio. Il cantante bolognese, che prima delle regionali di cinque anni fa dichiarò che non era andato a votare perché deluso dal Pd di Renzi, pare aver fatto pace di nuovo, almeno da queste parti, con il Partito Democratico.

All’epoca disse: “Io ho visto il partito di Palmiro Togliatti prima, poi di Berlinguer, ultima grande figura che ha avuto la classe dirigente, poi è venuto Occhetto e adesso c’è Renzi che non so se sarebbe stato un nostro alleato ai tempi di mio padre e miei”.

Renzi non c’è più e quindi il Gianni nazionale torna a spuntare al fianco di Vecchi che, peraltro, è stato sempre piuttosto morbido come renziano. Un pranzo con William Orlandini e Chicco Montisano per il cantante che era in visita ad amici musicisti e per fare qualche prova per le prossime esibizioni. Morandi ha anche scherzato col sindaco parlando della prossima apertura dell’arena Campovolo (si parla di settembre) e dicendo che gli piacerebbe venirci a fare un concerto.

Considerando che il suo celebre tour con Baglioni, “Capitani coraggiosi”, è stato organizzando proprio dalla “Friends and Partners” di Salzano, che è socia dentro il progetto della maxi arena, non dovrebbe essere del tutto improbabile.