Mercatone Uno, domani sciopero con presidio a Rubiera

Dalle 9 alle 13 per la tutela dei posti di lavoro fortemente a rischio in questa vertenza che si trascina ormai da tempo

RUBIERA (Reggio Emilia) – Si prospettano festività movimentate e di protesta per i lavoratori del Mercatone Uno di Rubiera. Le lavoratrici ed i lavoratori del Mercatone Uno, insieme alla Filcams Cgil, per la terza volta nell’arco pochissimo tempo saranno costretti ad incrociare le braccia a tutela dei posti di lavoro fortemente a rischio in questa vertenza che si trascina ormai da tempo.

Il 18 aprile è stato infatti indetto uno sciopero nazionale a seguito del susseguirsi di notizie non molto rassicuranti relative alla sopravvivenza dello storico marchio emiliano.

Domani una delegazione di lavoratrici e lavoratori sarà in presidio a Roma – in occasione dell’incontro al Mise tra organizzazioni sindacali, ministero e azienda – mentre a Rubiera è prevista una mattinata di mobilitazione che vedrà i dipendenti del Mercatone in presidio dalle 9 alle 13 nel parcheggio adiacente il negozio di Rubiera.

“La Filcams di Reggio Emilia esprime profondo sconcerto per la situazione che si è venuta a creare – fa sapere il sindacato – frutto di strategie aziendali inefficaci, dell’acuirsi di problemi già presenti ma mai affrontati con il conseguente rischio di chiusura di negozi e incertezza sul futuro occupazionale delle lavoratrici e dei lavoratori”.

“Confidiamo – conclude la categoria del commercio – in un concreto intervento da parte del ministero per vigilare su questa crisi aziendale che sta mettendo a rischio l’occupazione di centinaia di famiglie in tutta Italia”.