Massimo Becchi si schiera con Salati: “Sarò il suo mandatario”

Il presidente di Legambiente darà una mano al candidato del centrodestra per scrivere il programma dal punto di vista ambientalista: "Vecchi mi ha deluso"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Il presidente di Legambiente, Massimo Becchi, sarà il mandatario della campagna elettorale del candidato del centrodestra, Roberto Salati e gli darà una mano a scrivere il programma dal punto di vista ambientalista anche se non si candiderà con lui, in una lista, come aveva fatto cinque anni fa appoggiando Luca Vecchi con i “Leoni di Reggio”.

Lo conferma lui stesso a Reggio Sera: “Salati è una mia guardia ecologica volontaria e quindi lo conosco e lo stimo da tempo. Mi ha chiesto una mano sul programma, dal punto di vista ambientale e ho deciso di dargliela. Poi mi ha chiesto di fare il mandatario e ho accettato”.

Massimo Becchi, cinque anni fa, era stato in procinto di candidarsi per le primarie del Pd per scegliere il candidato sindaco e poi era stato capolista della lista “Leoni di Reggio”che aveva appoggiato la candidatura di Luca Vecchi ed è uno dei promotori dell’omonimo gruppo di Facebook che, a queste elezioni, ha accettato di dare una mano a Roberto Salati per suggerirgli idee per scrivere il programma pur non presentando una propria lista.

Racconta Becchi: “Questa volta ho deciso di dare una mano a Salati, perché sono piuttosto scettico verso l’operato di Vecchi che mi ha deluso. Non era il candidato giusto. Secondo me era meglio la Valeria Montanari. Strano che il presidente di Legambiente appoggi il candidato del centrodestra? No, perché? Alle elezioni andiamo tutti in ordine sparso. La mia segretaria, per esempio, è candidata nella lista della Montanari che sostiene Vecchi”.

Più informazioni su