I Leoni di Reggio dicono sì a Salati

Il comitato civico ha esposto le sue idee per aiutare il candidato sindaco del centrodestra nella stesura del programma, ma non farà una lista

REGGIO EMILIA – I “Leoni di Reggio Emilia” dicono si’ al candidato sindaco del centrodestra Roberto Salati, che ha chiesto supporto al comitato civico per la stesura del suo programma elettorale. “Abbiamo concordato che il programma dev’essere concreto e di immediata attuazione, in antitesi alla propaganda di Reggio 2030. Pensiamo al 2019 ed alle cose da fare negli anni successivi, evitando il giochetto di questa amministrazione assente per cinque anni che vuol spaccare il mondo negli ultimi mesi”, commentano i “Leoni”. Precisando inoltre che “non ci sara’ nessuna lista dei Leoni. A noi interessano solo le idee ed i progetti per la nostra citta’”.

Nello specifico, dicono i civici che cinque anni fa sostennero la coalizione di centrosinistra e il candidato Luca Vecchi (poi eletto a primo cittadino oggi ricandidato) “abbiamo esposto a Roberto alcune proposte sui temi culturali e dell’identita’ reggiana, sui problemi di sicurezza e sull’ambiente”. Reggio “deve diventare piu’ attraente: la storia, la cultura e l’identita’ devono esser il fulcro per la nostra promozione turistica. I contenitori devono esser riempiti di contenuti, non sono sufficienti le ristrutturazioni”. Il primo incontro con Salati, i “Leoni” lo riassumono quindi cosi’: “Buonsenso (tanto) ed un po’ di buon gusto”.