Guastalla, topi di fronte alle sale operatorie: chiuse per derattizzazione

Da sabato, fino a metà della prossima settimana, sarà sospesa l’attività chirurgica, programmata e in urgenza, per consentire un’opera di bonifica e disinfestazione dei locali

GUASTALLA (Reggio Emilia) – Da sabato, fino a metà della prossima settimana, sarà sospesa l’attività chirurgica, programmata e in urgenza, per consentire un’opera di bonifica e disinfestazione dei locali dell’area chirurgica dell’ospedale di Guastalla. Lo comunica la direzione sanitaria del nosocomio.

Scrive la direzione: “Nell’ambito dei periodici controlli di manutenzione delle strutture e delle tecnologie sono state infatti rinvenute tracce organiche riconducibili verosimilmente a deiezioni di roditori, confinate in vani tecnici di distribuzione impiantistica (controsoffitti e cavedi) dei locali antistanti alle sale operatorie, che invece risultano indenni anche perché costruite con particolari accorgimenti tecnologici”.

In attesa di confermare la natura dei campioni prelevati, sono state adottate, in via cautelare, le procedure previste in questi casi con l’attivazione di operazioni di derattizzazione da parte di aziende specializzate, che già svolgono interventi periodici di prevenzione e profilassi all’interno della struttura.

Conclude la direzione: “I lavori che si svolgeranno nel week end dovrebbero consentire la ripresa della attività chirurgica in urgenza e programmata già a metà della prossima settimana. Nel frattempo l’attività chirurgica in urgenza verrà centralizzata sull’ospedale di Reggio Emilia, mentre a Guastalla è stata attrezzata una sala per le urgenze ostetriche”.