Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Via della Seta, firmato l’accordo a Roma

Bilaterale del premier con il presidente cinese a Villa Madama. Al tavolo hanno preso parte le delegazioni ufficiali dei due Paesi. Stamani il saluto ufficiale al presidente Mattarella

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – A Villa Madama la cerimonia per la firma del Memorandum d’Intesa tra Italia e Cina, alla presenza del presidente cinese Xi Jinping e del premier Giuseppe Conte. Diversi i ministri delle due delegazioni presenti in sala, tra cui per l’Italia Luigi Di Maio, Giovanni Tria e Enzo Moavero. Dietro il tavolo della firma le bandiere italiana, europea e cinese.

“Solo gli accordi firmati qui oggi in sostanza valgono 2,5 miliardi di euro. Accordi che hanno un potenziale di 20 miliardi di euro”. Lo afferma il vicepremier Luigi Di Maio nel punto stampa a Villa Madama dopo la firma del Memorandum con la Cina.

Luigi Di Maio e il presidente della National Development and Reform Commission, He Lifeng, hanno firmato il Memorandum sulla collaborazione nell’ambito della “Via della Seta Economica” e dell’ “Iniziativa per una Via della Seta marittima del 21° secolo. A ricevere il presidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping a Villa Madama, nel cortile antistante Villa Madama, il presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte.

Italia e Cina devono “impostare relazioni più efficaci e costruire meglio rapporti che sono già molto buoni”, ha affermato il premier Conte nel corso del bilaterale con il presidente cinese Xi Jinping a Villa Madama. Al tavolo hanno preso parte le delegazioni ufficiali dei due Paesi.

Un lungo applauso e la stretta di mano tra il premier Giuseppe Conte e il presidente cinese Xi Jinping ha concluso la cerimonia. Il leader cinese andrà a Palermo per una visita lampo. Ieri l’incontro con Mattarella, il capo dello Stato ha chiesto a Xi una cooperazione “rafforzata” Italia-Cina con le nuove intese sul commercio ed un “confronto costruttivo sui diritti”. Xi ha parlato di “partnership strategica” con l’Italia, sottolineando che ci saranno “scambi commerciali e investimenti nei due sensi”.

Prima dell’incontro con il presidente del Consiglio, il presidente cinese Xi Jinping è giunto al Quirinale per il commiato ufficiale. Nel cortile d’onore del Quirinale la banda dell’aeronautica ha eseguito gli inni nazionali. E Matteo Salvini dal Forum di Confcommercio a Cernobbio ha detto: “Non mi si dica che la Cina è un paese con il libero mercato” aggiungendo comunque di essere contento della visita del presidente cinese e dell’apertura dei mercati “a parità di condizioni”.

Più informazioni su