Soprusi e minacce all’ex fidanzata e alla mamma: denunciato

Divieto di avvicinamento per un 23enne della Bassa che aveva trasformato la loro vita in un inferno

FABBRICO (Reggio Emilia) – Un 23enne residente in un Comune della Bassa è stato denunciato per atti persecutori perché, per lungo tempo, aveva imposto vessazioni psicologiche e fisiche, molestie e insulti all’ex fidanzata e a sua madre. Al termine delle indagini i carabinieri hanno chiesto ed ottenuto dal gip del Tribunale di Reggio Emilia, l’applicazione nei confronti dell’uomo, della misura cautelare del divieto di avvicinamento.

Gli si attribuiscono, dal giugno 2017, reiterate condotte vessatorie con violenze fisiche ai danni di entrambe, minacce ripetute, distruzione del mobilio della loro abitazione, danneggiamento dell’autovettura dell’ex fidanzata, appostamenti sotto casa e inseguimenti, scritte offensive sui muri del paese, continue telefonate persecutorie che hanno cagionato nelle vittime un perdurante stato di ansia e di paura.