Reggio Emilia, dove andare nel fine settimana

Gli appuntamenti di venerdì, sabato e domenica in città e provincia

REGGIO EMILIA – Fine settimana ricco di appuntamenti in città e provincia. Pubblichiamo un elenco dei principali eventi ricordandovi che la data di pubblicazione è quella di venerdì 22 marzo e che gli eventi vanno fino a domenica 24 marzo.

Città

Teatro Ariosto: Una creazione corale, ideata e diretta da Marco Martinelli e da Ermanna Montanari, che racconta il “pantano” dell’Italia di oggi in relazione alla “speranza” risorgimentale inscritta nella musica di Giuseppe Verdi. Va Pensiero, andrà in scena sabato, ore 20.30 e domenica, ore 15.30 al Teatro Ariosto, con il Teatro delle Albe che compie un nuovo affondo drammaturgico sulla patria amata, perché si ritrovi il senso di parole come “democrazia” e “giustizia”. Lo spettacolo vede in scena l’ensemble del Teatro delle Albe insieme ad altri attori “ospiti” e il Coro lirico Alessandro Bonci di Cesena, che eseguirà brani dalle opere verdiane.

Teatro Cavallerizza: sabato al teatro Cavallerizza, alle 19 e alle 20,45, va in scena lo spettacolo “La bellezza non svanirà”, che rientra nel progetto nazionale “Leggere per ballare” nato per inserire le scuole di danza nella produzione di progetti/spettacolo per il teatro ragazzi allo scopo di allargare gli orizzonti dei giovani attraverso la lettura e la danza. Lo hanno pensato il coreografo Arturo Cannistrà e Rosanna Pasi presidentessa della Fnasd (Federazione Nazionale Associazione Scuole di Danza).

Teatro Valli: domenica tra “Karl Popper e McLuhan, tra social network e mitologie della democrazia diretta” l’analista politico Massimiliano Panarari e il filosofo Paolo Ercolani domenica dialogheranno sulle conseguenze dell’individualismo sfrenato dei nostri tempi e sul futuro che ci aspetta. L’appuntamento, che fa parte della rassegna “Finalmente Domenica”, è alle 11 nella Sala degli Specchi del Teatro Valli.

Teatro Piccolo Orologio: s’intitola “E intanto Enea” ed è lo spettacolo che andrà in scena sabato sera (ore 21) al Teatro Piccolo Orologio. Nel poema virgiliano, infatti, troviamo un popolo che fugge da Troia, città in fiamme, e che si mette per mare e naufraga. Enea è dunque un profugo, un fuggiasco che abbandona la città natia devastata dalle fiamme e dalla violenza degli Achei per salvare la propria vita e quella della sua famiglia. Quella virgiliana è una narrazione di disgraziati, di disperati, di gente che ha perso figli, mogli, mariti, genitori, esattamente come le persone che vediamo sbarcare oggi sulle nostre coste e hanno più o meno seguito le stesse rotte, avuto le stesse sciagure. Biglietti: 14 e 12 euro.

Teatro San Prospero: debutta sabato sera alle 21 (con replica domenica alle 16) la nuova produzione del Teatro San Prospero con Teatro Attento. Sul palco di via Guidelli 5 verrà rappresentato “Arsenico e Vecchi Merletti”, commedia di successo di Joseph Kesserling per la regia di Carla Manoli. In scena Rita Annecchino, Lorenzo Bonini Tiziana Caselli, Ciro De Felice, Giorgia De Lorenzi, Luca Zanni, Chiara Gazzotti, Paolo Orlandini. Per info e prenotazioni: 0522-439346 oppure 342-1791236.

Catomes Tot: Angela Baraldi venerdì sera al Catomes Tôt. Il tour di Angela Baraldi con il chitarrista Fantuz passa dal Catomes Tôt, in via Panciroli. La Baraldi presenterà “Tornano Sempre”, ultimo lavoro nato dall’incontro con Giorgio Canali. Inizio ore 21.30, ingresso 8 o 5 euro

Chiostri di San Pietro: sabato e domenica apertura dei Chiostri di San Pietro e del Laboratorio Aperto Urbano. Sabato alle 10,30 inaugurazione alla presenza delle autorità; ore 11 – installazione multimediale dedicata ai Chiostri di San Pietro e alla storia Benedettina; ore 12 – Local Innovation Hackathon: gara di programmatori, sviluppatori, esperti e operatori della programmazione e del web; ore 15 – Onefest: una vetrina di progetti legati al mondo della tecnologia, dell’informatica e dell’elettronica, sviluppati e realizzati da studenti e appassionati. Domenica, dalle 10 alle 12,30 “I Benedettini e la diffusione della cultura in Europa”, presentazione dell’installazione multimediale. Alle 15 – Local Innovation Hackathon: presentazione delle realizzazioni e premiazioni. Tutti gli eventi sono aperti al pubblico fino a esaurimento posti.

Giornata Fai: Sabato e domenica, per le Giornate FAI di Primavera, visite guidate alla scoperta di luoghi sconosciuti e ritrovamenti inaspettati in città, accompagnati dagli “Apprendisti Ciceroni” di Reggio Emilia; Chiesa del Cristo, piazza Roversi, e Chiesa di San Girolamo, via San Girolamo 24; orari 23 marzo: Chiesa del Cristo 10-16, Chiesa di San Girolamo 10-18; orari 24 marzo: Chiesa del Cristo 15-18, Chiesa di San Girolamo 10-18 – Info: Segreteria Regionale FAI tel. e fax 051.240650; tel. 366.3129145.

Piazza della Vittoria: sabato e domenica il centro storico di Reggio si riempirà di colori e profumi con “Reggio Emilia in fiore”. Dopo il successo degli scorsi anni, la manifestazione, fra le più amate dai reggiani, torna con tante novità: dal numero di espositori alle particolarità tra fiori e piante provenienti da tutto il mondo che coloreranno piazza della Vittoria e piazza Martiri del 7 Luglio.

Provincia

Canossa: domenica spettacolo teatrale “Sul sentiero dei minatori” – da Cerezzola#MemorieDelSuolo progetto di teatro esplorativo della Cava Boracciana-Riserva Naturale Rupe di Campotrera e della comunità del Borgo di Cerezzola – regia Cinzia Pietribiasi – con Pierluigi Tedeschi e Katia Capiluppi – musiche dal vivo Rocco Rosignoli – c/o Teatro Comunale “Matilde di Canossa”, piazza Matilde di Canossa 2 – ore 10,30 e replica ore 19 – ingresso Euro 5,00 – Info: Amici di Cerezzola tel. 333.8983730.

Quattro Castella: sabato “Bianello nascosto”, presentazione dell’indagine georadar e laser scanner per una nuova storia architettonica del castello, al Castello di Bianello, via Bianello 8 – ore 16 – bus navetta dalle ore 15,15 al piazzale della Chiesa Parrocchiale di S. Antonino – ingresso libero fino al raggiungimento del limite massimo di 70 persone Info: Biblioteca Comunale tel. 0522.249232.

Bibbiano: domenica alle 17 al cinema-teatro Metropolis di Bibbiano, nell’ambito della Settimana delle famiglie, la compagnia Muse & musical, con il prezioso contributo dei Danzatori per caso e delle Dark Angels porta in scena lo spettacolo “La leggenda di Chiarastella (e delle altre fate del lago)”. Si tratta di un musical di Claudio Lacava adatto a tutte le età, perché intreccia elementi storici con situazioni immaginarie. Ingresso a offerta libera per il Grade Onlus.

Montecchio: torna a Montecchio il mercato dell’antiquariato e del riutilizzo “Robi veci”. Domenica dalle 7.30, in piazza del Mercato nuovo e strade limitrofe, spazio alla manifestazione che ha tagliato il traguardo del quarto di secolo ma che è capace di rinnovarsi. La pro loco di Cadelbosco Sopra organizzerà la tappa Reggio Ovest del campionato provinciale dei norcini con l’evento “I ciccioli in piazza”: paioli a gas e legna sforneranno i ciccioli caldi per tutti.

Casalgrande: venerdì alle 21 al Teatro De André di Casalgrande si terrà l’ultima lezione spettacolo della stagione. Matteo Pagani racconterà l’incandescente breve vita di Egon Schiele. Il titolo dell’incontro è “Egon: io sono ogni cosa allo stesso tempo”. Oltre al relatore sul palco si esibiranno l’attore Francesco Manelli e la danzatrice Arianna Ganassi. Ingresso 5 euro. Info e prenotazioni: 0522-1880040 oppure 334-2555352.

Casalgrande: sarà “Mistero Buffo” di Dario Fo, diretto da Eugenio Allegri e interpretato da Mathias Martelli, il penultimo appuntamento della stagione teatrale Off del Teatro De André di Casalgrande, curata dall’associazione “Quinta Parete”. Lo spettacolo – in programma sabato sera alle 21 – è una riproposizione dell’opera di Dario Fo, prodotto dal Teatro Stabile di Torino e dal Teatro della Caduta e che nella sua tournée ha toccato perfino il Coronet Theatre di Londra.

Scandiano: gran finale per la fiera di San Giuseppe, la principale sagra scandianese e una delle più importanti – sia per numeri sia proposte – della primavera reggiana. Dopo l’esordio nello scorso weekend e un altro picco nel giorno di San Giuseppe, la sagra si congederà domenica con l’ultima giornata a pieno regime, caratterizzata da centinaia di banchetti in tutto il centro del paese.

Bagnolo: sabato sera (ore 21) al Comunale di Bagnolo arriva Stefano Bicocchi, in arte Vito, con “Storie della Bassa”. Con i suoi monologhi, l’attore porta in scena un mondo. Il mondo della sua infanzia, le radici della sua maschera emiliana. Lo spettacolo fa parte del cartellone dell’associazione culturale “Quelli del 29” che gestisce i teatri di Bagnolo e Rio Saliceto. Info: 366-3206544.

Poviglio: domenica in piazza Umberto I, via Mattei, via Indipendenza e via Don Borghi torna la tradizionale “Festa di primavera”, organizzata dall’amministrazione comunale, dai commercianti, dai produttori di Poviglio, dalle scuole, dalla parrocchia e dalle associazioni, e presentata da Stefano Franzoni di Radio Circuito 29. Per tutta la giornata spazio alle bancarelle con gli artisti dell’ingegno, gli hobbisti, gli espositori enogastronomici e commerciali, con degustazione e presentazione dei prodotti locali a cura dei commercianti e dei produttori povigliesi.

Correggio: da domenica (ore 17) iniziano a Correggio, nel tendone dell’Area Feste in via Fazzano (zona stadio), lo spettacolo “Born to be Circus” del Circo Zoé, che proseguiranno fino a domenica 7 aprile.

Novellara: ritorna “Carmen” in un nuovo spettacolo di balletto, con la regia di Daniele Franci, firmato da Hektor Budlla danzatore di Aterballetto, per il Nuovo Balletto Classico. Venerdì sera (ore 21) al Teatro Tagliavini di Novellara.

Fabbrico: sabato sera alle 21, al teatro comunale di Fabbrico, andrà in scena – nell’unica tappa reggiana – lo spettacolo di Cristian Ceresoli, “Happy Hour”, che fa seguito al successo mondiale dello spettacolo “La Merda”. Kerfuffle è un bambino, un campione del mondo. Silvia Gallerano, già osannata interprete de “La Merda”, incarna la piccola Ado, una ragazzina affamata d’amore, mentre Stefano Cenci, interprete unico e potente, è suo fratello Kerfuffle. La regia è affidata alla sensibilità di Simon Boberg, regista danese di fama internazionale, già direttore della produzione teatrale e televisiva di Lort (La Merda) in Danimarca. Ingresso 17 euro (intero) e 5 euro (under 24). Info e prenotazioni: 0522-667062, 331-4426784.