Piazzale Marconi, si taglia il collo con una bottiglia

E' un ecuadoregno, insofferente ai controlli degli agenti, già espulso dal questore

REGGIO EMILIA – Dà in escandescenze e si ferisce con un fendente di bottiglia al collo. E’ successo ieri sera alla stazione ferroviaria di piazzale Marconi dove la polizia è intervenuta su segnalazione di una persona molesta.

Gli agenti hanno rintracciato un ecuadoregno, in evidente stato confusionale, che si è mostrato subito insofferente ai controlli. Improvvisamente lo straniero ha rotto una bottiglia di vetro e si è inflitto un fendente al collo provocandosi una vistosa ferita.

I poliziotti, dopo averlo disarmato, hanno chiamato sul posto il personale sanitario. Nei suoi confronti pendeva provvedimento di espulsione con ordine del questore a lasciare il territorio nazionale.