Quantcast

Elezioni, la Rubertelli: “Riunire stati generali dello Sport”

Il candidato sindaco: "La giunta di Luca Vecchi ha dimostrato di non avere la volonta' politica di investire nel settore"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Convocare gli “Stati generali” dello sport reggiano per raccogliere le necessita’ delle societa’ sportive di base e programmare gli investimenti necessari. Torna a chiederlo Cinzia Rubertelli, capogruppo di Alleanza civica in sala del Tricolore e candidata a sindaco di Reggio Emilia, dopo la presentazione nei giorni scorsi da parte della giunta del nuovo progetto del parco del Campovolo.

Tra le infrastrutture sportive previste nell’area, infatti, l’unica al momento finanziata – con circa due milioni – e’ la nuova pista di atletica, mentre solo successivamente potrebbe sorgere il campo da football, chiesto a gran voce da una mozione popolare discussa di recente in Consiglio comunale, sottoscritta da 600 cittadini.

“Purtroppo la giunta di Luca Vecchi ha dimostrato di non avere la volonta’ politica di investire nel settore: per il sindaco e’ meglio fare un debito di cinque milioni per investimenti non prioritari, come ad esempio la nuova sede della Polizia municipale, mentre paradossalmente, un campo sportivo da football deve aspettare”, commenta Rubertelli.

Che sottolinea: “Manteniamo una fondazione dello Sport che ci costa, solo di personale, circa 400.000 euro annui e non siamo in grado di fare un programma puntuale di messa a punto degli impianti sportivi, ormai fatiscenti o, come nel caso del campo da football, si nega un impianto”. Al “settore sportivo, che assolve anche importantissime funzioni educative, sono state destinate poche briciole. Cosi’ non va. Diciamo da tempo che il sindaco Luca Vecchi, che ha trattenuto per se’ la delega senza nominare un assessore ad hoc, sullo sport ha fallito”, conclude la candidata a sindaco.

Più informazioni su