Elezioni europee, la Guatteri (M5S) si candida

Il capogruppo pentastellato ha deciso di correre: primo step il voto degli iscritti

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Alessandra Guatteri, attuale capogruppo del Movimento 5 stelle in Consiglio comunale a Reggio Emilia tenta la corsa alle elezioni europee di maggio. Ieri, informa, “ho presentato la mia proposta di candidatura”, ma e’ solo il primo passo perche’, per garantire l’ingresso nella lista, questa sara’ innanzitutto vagliata e votata dagli iscritti (sulla piattaforma “Rousseau”) nelle prossime settimane.

Ci sono attualmente 2mila e 990 persone candidate per il M5S in Italia. Al primo turno saranno selezioni dagli elettori della piattaformai primi dieci per ogni regione e poi, al secondo turno, la votazione sarà su base circoscrizionale per formare una lista di 19 candidati. Guatteri si presenta tuttavia con un palmares di tutto rispetto, maturato in cinque anni di guida dell’opposizione al Partito democratico in sala del Tricolore.

La consigliera, capogruppo della commissione Bilancio, non ha mancato una seduta dell’assemblea cittadina (159 su 159), presentando 59 accessi agli atti, 34 interrogazioni, 3 interpellanze e 20 tra mozioni e ordini del giorno, a cui si aggiungono centinaia di comunicati stampa e diverse conferenze stampa. Ora la decisione di correre per le eurpee perche’, spiega, “il futuro ci presenta sfide epocali che questa Europa non puo’ affrontare. Occorre riparare i danni di politiche economiche che hanno massacrato l’Italia, avvantaggiando solo la grande finanza, le multinazionali e la Germania”.

La “‘loro’ Europa – prosegue Guatteri – non ha la capacita’ di garantirci misure di contrasto all’emergenza ambientale, un’economia attenta ai bisogni sociali e riconvertita in senso ecologico, il supporto alle piccole e medie imprese (istanza che tocca direttamente anche la realta’ reggiana insieme alla partita dell’agroalimentare) e un futuro alimentare sicuro”. Conclude Guatteri: “Ci credo, credo che potremo cambiare e metto a disposizione le mie esperienze professionali e di battaglie sociali per questo progetto”.

Più informazioni su