Quantcast

Elezioni, Alleanza civica: ecco i candidati della Rubertelli foto

Ci sono il giornalista Mario Guidetti e gli ex leghisti Giacomo Giovannini e Gabriele Fossa. Spunta Giuliana Reggio, mamma di Jessica Figlianti, prima vittima in Italia di femminicidio 23 anni fa

REGGIO EMILIA – Interrompere la “semidittatura che dura in citta’ da 74 anni” e attrarre i delusi dalla politica con un “progetto credibile e serio di cambiamento”. Sono gli obiettivi dichiarati della lista di “Alleanza civica”, che corre alle prossime elezioni amministrative di Reggio Emilia candidando a sindaco la consigliera comunale uscente Cinzia Rubertelli.

La formazione e’ la prima a presentare questa mattina la squadra dei 32 aspiranti ad un seggio in sala del Tricolore, “espressione della societa’ civile, delle professioni e delle diverse sensibilita’ politiche e culturali della citta’”. L’elenco dei candidati, suddiviso a meta’ per genere, contiene quasi il 50% di “volti nuovi” e giovani (una candidata non e’ ancora maggiorenne), ma anche ex amministratori e nomi molto conosciuti.

È il caso di Mario Guidetti, giornalista reggiano membro dell’Ordine regionale e di Giacomo Giovannini, ex consigliere comunale leghista, anima dell’opposizione alla precedente giunta di Graziano Delrio. A tentare l’avventura civica dopo aver abbandonato il Carroccio, sono anche Gabriele Fossa e Riccardo Molteni.

Daigoro Sgarbanti invece sosterra’ Rubertelli dopo aver militato in Forza Italia, mentre Maurizio Colamonici proviene da esperienze vicine a Pd prima e Leu poi. Gia’ consigliere di Alleanza civica, Cesare Bellentani corre per un secondo mandato.
E ancora: Anna Maria Pettolino e Filippo Ferrari rappresentano in lista il popolo della famiglia e Cosimo Esposito le istanze dei commercianti del centro storico. Tassello di peso, infine, il nome di Giuliana Reggio, mamma di Jessica Figlianti, prima vittima in Italia di femminicidio 23 anni fa.

“In una citta’ dove si fatica a cambiare – commenta Cinzia Rubertelli – questa e’ la nostra priorita’. In questi cinque anni abbiamo lavorato con tenacia e determinazione riuscendo ad incidere dell’opposizione. E, cosa non banale e scontata, a ingrandire e tenere unito un gruppo mosso dalla volonta’ di risolvere i problemi concreti dei cittadini”. Contro “l’arroganza” della giunta guidata da Luca Vecchi si scaglia Bellentani che dice: “Siamo come le rane immerse nell’acqua bollente, che non si accorgono della temperatura fino a quando non manca il respiro. Dobbiamo agire ora”.

Quello a Rubertelli, afferma il civico, “e’ l’unico voto utile perche’ solo Cinzia, se andra’ al ballottaggio e ci andra’, puo’ sconfiggere Vecchi”. Giacomo Giovannini ritiene la citta’ “contendibile” e indica il suo rilancio “in un nuovo protagonismo nell’area vasta emiliana”. Poi osserva che “chi governa non ha ancora espresso una chiara visione politica e culturale, i 5 stelle in questi anni hanno dimostrato impreparazione o un approccio troppo ideologico e nel centro destra c’e’ il vuoto pneumatico”.

Per il ballottaggio, conclude Giovannini, “c’e’ quindi speranza. Ma chiunque ci andra’ dovra’ dialogare con tutti e in prima istanza con noi”. Il prossimo appuntamento di Alleanza civica, intanto, e’ l’assemblea pubblica del 13 aprile, con la presentazione del programma.