Atteggiamenti razzisti durante la partita, l’Ac Sporting: “Netta condanna”

La società di Scandiano commenta quanto accaduto durante la partita tra Sporting Tre Croci e Virtus Bagnolo: “Faremo luce su questa vicenda e prenderemo dei seri provvedimenti”

Più informazioni su

SCANDIANO (Reggio Emilia) – Una spiacevole disavventura per gli amici dell’Ac Calcio Sporting Tre Croci, società che si è sempre messa in luce per le attività rivolte alla comunità e alle onlus del territorio. Una società che sportiva che ha sempre praticato il fair play, mettendo al centro i più nobili valori dello sport.

La scorsa settimana, durante la gara di Terza categoria tra Sporting Tre Croci e Virtus Bagnolo, l’arbitro ha evidenziato comportamenti scorretti e presunti atteggiamenti violenti e di stampo razzista da parte di alcuni tifosi (se così si possono definire) presenti al match. In questi giorni la Figc ha reso noto, tramite comunicato ufficiale, che per i prossimi 12 mesi la società Ac Calcio Sporting sarà sotto stretta osservazione.

Questo il commento divulgato all’unisono dai dirigenti della società di Scandiano: “Abbiamo letto con molta amarezza questa nota: teniamo a precisare che lo Sporting Tre Croci ha preso immediatamente dei provvedimenti. I fatti riportati sono di gravità assoluta e vogliamo evidenziare che, subito dopo essere stati informati, abbiamo chiamato la Virtus Bagnolo per scusarci. L’Ac Calcio Sporting condanna fermamente ogni tipo di comportamento violento e razzista. La nostra storia, il nostro credo, le nostre intenzioni testimoniano questo: siamo una società aperta, crediamo nell’uguaglianza e nei valori che hanno reso grande lo sport. Faremo luce su questa vicenda”.

Più informazioni su