Stu Reggiane, ok della giunta ad aumento capitale di 1.5 milioni

Il rafforzamento del capitale della Stu e' stato chiesto dalla stessa societa' che lo ha motivato con una serie di spese impreviste

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La giunta comunale di Reggio Emilia ha deliberato – nella seduta di ieri – un aumento di capitale da 1,5 milioni a favore di Stu Reggiane, societa’ di cui la stessa amministrazione e’ socia al 30%, che gestisce il partenariato pubblico privato per gli interventi di riqualificazione delle ex officine Reggiane e degli immobili industriali dismessi del quartiere Santa Croce. Sull’intervento, che sara’ finanziato con parte del ricavato della vendita delle azioni Iren deciso nei mesi scorsi, avra’ l’ultima parola il Consiglio comunale.

Il rafforzamento del capitale della Stu e’ stato chiesto dalla stessa societa’, che ha posto il tema nell’ordine del giorno di un’assemblea dei soci che si e’ svolta ieri, motivandolo con una serie di spese impreviste, rendicontate invece in una relazione datata 18 febbraio. In quest’ultimo atto si fa presente che Stu Reggiane “ha dovuto sostenere elevati costi (per quasi due milioni, ndr) di spese per anticipazioni del contributo della presidenza del Consiglio dei ministri (le risorse sono del bando Periferie per un totale di 17,8 milioni), in parte gia’ sostenute in parte da sostenersi”.

A questo impegno si sono poi aggiunti i costi delle attivita’ di aggiornamento delle progettazioni esecutive e dell’implementazione delle opere di urbanizzazione e di messa in sicurezza delle aree da riqualificare, per un totale di tre milioni. “Stu – dice ancora la societa’ – ha fatto fronte e fara’ fronte a tali spese con risorse proprie, attraverso la ridefinizione delle forme di finanziamento e dei cronoprogrammi finanziari, ma, vista l’entita’ delle somme in campo, necessita anche di un rafforzamento del capitale sociale da parte del Comune di Reggio Emilia”.

Più informazioni su