Spaccio di cocaina, reggiano arrestato in Sri Lanka

Mattia Giberti, 36 anni, è finito in carcere insieme a un 25enne israeliano. Avevano 90 grammi di cocaina

REGGIO EMILIA – Un reggiano di 36 anni, Mattia Giberti (a destra nella foto), è stato arrestato insieme a un 25enne israeliano, il 7 febbraio scorso, a Peliyagoda, un sobborgo di Colombo nella provincia occidentale dello Sri Lanka.

Entrambi sono accusati di detenzione e spaccio di droga, dopo essere stati trovati in possesso di 90,78 grammi di cocaina. I due erano arrivati nello Sri Lanka a inizio gennaio con un visto turistico. Dovranno comparire davanti a un magistrato entro il prossimo 18 febbraio per l’interrogatorio. Sono stati accusati dalle forze dell’ordine locali di aver spacciato nelle aree di Tangalle, Hikkaduwa e Trincomalee.

Nello Sri Lanka sono previste pene severissime per i reati legati al traffico di stupefacenti. Il 36enne Giberti,  a quanto si apprende, abita fra l’Italia (dove vive la madre) e la Spagna (dove lavora) ed è padre di una bambina, che vive in Svizzera insieme alla madre.

Farnesina e Ambasciata italiana si sono messe in contatto con le autorità cingalesi per ricostruire quanto avvenuto.