Sequestrate 40 auto non assicurate in un mese

A gennaio: numeri raddoppiati rispetto allo stesso periodo del 2018. E ora la polizia avrà una nuova supertelecamera

REGGIO EMILIA – A gennaio la Polizia stradale di Reggio Emilia ha sequestrato 40 macchine risultate prive della copertura assicurativa (in un caso veniva esibito un tagliando falso) e ben 133 prive della revisione obbligatoria. Numeri raddoppiati rispetto allo stesso periodo del 2018.

I numeri li rende noti il comandante Ettore Guidone, annunciando l’avvio del progetto “PlateCheck”, realizzato dalla fondazione Ania (nata nel 2004 per volonta’ delle compagnie di assicurazione, per ridurre il numero e la gravita’ degli incidenti sulle strade italiane), in collaborazione con la Polizia di Stato.

Nell’ambito di questa iniziativa, in particolare, gli agenti reggiani hanno ricevuto in dotazione il dispositivo “Street Control” che, grazie ad una sofisticata telecamera, e’ in grado di elaborare e indicare in tempo reale agli operatori se il veicolo sia provvisto o meno di copertura assicurativa, se risulti regolarmente revisionato o se e’ stato rubato.

La Polizia ricorda infine che dal dicembre scorso sono state inasprite le sanzioni previste per chi circola privo di copertura assicurativa. Oltre alla decurtazione di cinque punti dalla patente di guida (10 per i neopatentati), nel caso in cui lo stesso soggetto venga nuovamente sorpreso a circolare senza assicurazione, avra’ la patente sospesa. Stessa sorte tocca a chi guida abusivamente un veicolo sottoposto a sequestro. Inoltre in questo caso il mezzo verra’ trasferito di proprieta’ al soccorso stradale.