Migranti, a Reggio doppia manifestazione: pro e contro

Domani in piazza Prampolini, alle 15, "L'Italia che resiste" promossa dal comitato reggiano di Liberi e Uguali. Il Carroccio sarà in piazza, invece, per raccogliere firme a sostegno di Salvini

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Una manifestazione pro accoglienza migranti e una in sostegno dell’azione del ministro Matteo Salvini che la ridimensiona. Vanno in scena nelle stesse ore domani in piazza Prampolini a Reggio Emilia, dove alle 15 si svolgera’ “L’Italia che resiste” promossa dal comitato reggiano di Liberi Uguali. Come gesto di resistenza alle politiche sull’immigrazione del Governo si formera’ una catena umana intorno al palazzo municipale.

Tra le numerose associazioni aderenti, anche Cgil, Anpi, Arci e tra i partiti Articolo 1 e Partito democratico. Anche la Lega pero’ sara’ in piazza sin dalla mattina (dalle 10 alle 12.30 e poi dalle 15.30 alle 18) con il banchetto per la raccolta firme, indetta in tutta Italia, a sostegno dell’operato del ministro dell’Interno Matteo Salvini sul tema immigrazione e accoglienza. Per “ribadire che i porti devono stare chiusi al traffico di esseri umani” e lanciare un appello “affinche’ l’Europa si faccia carico di questo problema, non solo a parole”.

Questa, spiega il leghista Matteo Melato “e’ la linea che sta tenendo Matteo Salvini da ministro, la stessa che aveva promesso in campagna elettorale, ma che la sinistra si ostina a combattere nonostante il suo stesso elettorato, per la stra grande maggioranza, la appoggi”.

E sull’iniziativa di Leu, afferma: “Questione di priorita’, noi ci interessiamo alla sicurezza dei cittadini italiani invece la sinistra si occupa solo degli interessi dei clandestini. Per fortuna i cittadini l’hanno capito e a maggio se ne ricorderanno”. Lo stesso banchetto della Lega si svolgera’ infine anche a Correggio, ma con una petizione in piu’. Quella per lo stop al mega impianto biogas targato Iren di Gavassa.

Più informazioni su