Influenza, due morti e 14 casi gravi a Reggio

Il primo decesso e' avvenuto a meta' gennaio. Nel fine settimana appena trascorso è spirata una donna di 63 anni. L'Ausl: "Un numero superiore alla media degli altri anni"

REGGIO EMILIA – In provincia di Reggio Emilia stati segnalati, sino ad oggi, 14 casi gravi di influenza e due decessi. Il primo e’ avvenuto a meta’ gennaio, il secondo nel fine settimana appena trascorso. Si e’ trattato di una donna di 63 anni ricoverata in gravi condizioni da alcune settimane. Lo rende noto l’Ausl reggiana, secondo cui “i dati relativi alla prima parte della stagione mostrano, pertanto, un numero di casi e gravi e di decessi superiore alla media degli altri anni”.

L’azienda pero’ precisa anche che “dagli accertamenti svolti emerge che i pazienti colpiti in maniera grave, alcuni gia’ dimessi dall’ospedale, altri tuttora in trattamento, avevano pregresse condizioni patologiche  importanti e che soltanto in un caso il paziente si era sottoposto a vaccinazione”. Sul territorio sono in circolazione due tipi di virus influenzali: quello A H3N2 e quello A H1N1, entrambi presenti nella formulazione del vaccino della stagione in corso.

L’Ausl ritiene “fondamentale ricordare che la vaccinazione rimane il principale strumento di protezione dal virus influenzale”. Per ridurre la sua trasmissione e’ importante, inoltre, mettere sempre in atto semplici misure di natura non farmacologica come, lavarsi di frequente le mani, coprirsi bocca e naso durante uno starnuto o un colpo di tosse e usare mascherine in ambienti sanitari se si avvertono i sintomi della malattia.