Il Comune: “Video su pilomat? Fake news”

E avvisa: "Chi diffonde certe immagini può rispondere di danni nei confronti dell'azienda"

REGGIO EMILIA – Il Comune di Reggio Emilia torna a difendersi dagli attacchi sui pilomat in centro storico, giunti in questi giorni sotto forma di video diffusi su Facebook, su presunte inefficienze e malfunzionamento del sistema. “In realta’ – precisa l’amministrazione – si tratta di problemi frutto di violazioni, anche gravi, del Codice della strada o della necessita’ di comprendere meglio il funzionamento degli impianti. Le abitudini che man mano si stanno acquisendo ed una campagna di informazione indirizzata a tutti i soggetti coinvolti, evitera’ il ripetersi di queste situazioni”.

Piazza Prampolini avvisa pero’ anche che “denunciare un malfunzionamento che non esiste puo’ compromettere il nome dell’azienda produttrice degli impianti, la quale potrebbe chiedere ai responsabili di affermazioni arbitrarie e distorsive della realta’, di rispondere delle loro azioni”. Entrando nel dettaglio dei quattro video circolati, nel primo compare un ambulanza ferma di fronte al dispositivo. “Come gia’ precisato, il dispositivo funziona con il suono continuativo della sirena, prevista sempre in caso di emergenza. In caso di intervento non in emergenza – come quello del mezzo ripreso – e’ necessario attivare la sirena o dotare l’ambulanza di un telecomando”.

Il secondo filmato sul pilomat “guasto” con traffico bloccato “riprende un frammento dei circa cinque minuti successivi a un incidente in via Emilia San Pietro” causato da un’automobilista che, non rispettando il semaforo rosso del pilomat, lo ha centrato. Nel terzo video, la causa del traffico bloccato con pilomat funzionante, e’ un alterco tra guidatori sulla precedenza. Infine le immagini un agente della Polizia locale che abbassa il pilomat con il piede, riguardano un test di prova del primo giorno di funzionamento.