Cavriago, sequestrata una carrozzeria abusiva: due denunce foto

Nei guai un 70enne reggiano che vi lavorava e un 65enne reggiano proprietario dell'immobile che è stato sequestrato

CAVRIAGO (Reggio Emilia) – Un 70enne reggiano che vi lavorava e un 65enne reggiano proprietario dell’immobile sono stati denunciati dai carabinieri, con l’accusa di concorso in abusi edilizi, emissione pericolose in atmosfera, scarichi industriali infogna senza autorizzazione ed attività di gestione rifiuti non autorizzata, perché, alla periferia di Cavriago, avevano allestito una carrozzeria abusiva dove si occupavano anche della riparazione di auto storiche.

I carabinieri di Cavriago e gli agenti della Polizia Municipale della Val d’Enza sono andati sul posto e, oltre a denunciare i responsabili, hanno subito provveduto al sequestro penale dell’immobile, di tutte le attrezzature utilizzate per l’illecita attività di autoriparazione e di 4 veicoli (tra cui alcuni appartenenti alla categoria di auto storiche) e un motociclo in corso di riparazione. Un’attività abusiva frequentata da diversi clienti come dimostra il fatto che oltre ai mezzi trovati all’interno per essere riparati, durante l’attività sono arrivati clienti intenzionati a far riparare le loro auto dal 70enne che sapevano essere un carrozziere.

L’attività era stata ricavata all’interno di una vecchia stalla dismessa dove, in assenza delle relative autorizzazioni, il 70enne aveva realizzato una carrozzeria “clandestina” in cui lavorava senza nessun dispositivo per la tutela della salute delle persone e dell’ambiente come l’assenza dei requisiti per trattare solventi e vernici con conseguenti emissione pericolose in atmosfera, la mancata dotazione di impianto fognario di raccolta delle acque reflue e nere che defluivano in vasche di decantazione, oltre alla presenza all’esterno di rifiuti senza alcuna forma di smaltimento e, per questo, potenzialmente in grado di creare gravi pregiudizi ambientali.