Affittava case in montagna fantasma, truffatore denunciato

Un 70enne salernitano residente a Torino è stato denunciato per truffa nei confronti di una 48enne di Albinea

ALBINEA (Reggio Emilia) – Un 70enne salernitano residente a Torino è stato denunciato per truffa nei confronti di una 48enne di Albinea a cui aveva affittato una casa a Sestola, per una settimana bianca, che non esisteva. La donna aveva trovato l’occasione, almeno così pensava. Una casa in montagna per la settimana bianca da trascorrere a Sestola nell’Appennino modenese a un prezzo abbordabile.

Dopo averlo contattato, prima via mail e poi telefonicamente, rassicurata sulla reale fattibilità dell’affitto, ha versato una caparra pari a 180 euro che ha girato sull’iban fornitole. Con l’approssimarsi della partenza, non riuscendo a contattare l’inserzionista si è insospettita e ha capito di essere stata truffata.

A quel punto ha sporto denuncia ai carabinieri di Albinea che hanno scoperto che l’utenza telefonica, utilizzata per portare avanti la trattativa d’affitto da parte dell’inserzionista, era intestata ad un salernitano 70enne residente a Torino, così come il conto a cui era associato l’iban dove la donna reggiana aveva versato la caparra di 180 euro ignara di essere incappato in una truffa.

Secondo i carabinieri il salernitano, con lo stesso modus operandi, ha raggirato nel corso di quest’inverno altri aspiranti sciatori dimoranti in altre province italiane a cui proponeva case sempre nell’Appennino modenese.