“Striscia la notizia” chiama i carabinieri che denunciano due spacciatori

La troupe televisiva, durante un servizio sullo spaccio nella stazione storica, ha contribuito alla denuncia di un pusher e del suo intermediario

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – I carabinieri delle sezioni operativa e radiomobile della compagnia di Reggio, al termine di un’attività investigativa antidroga, iniziata dopo la segnalazione della troupe televisiva di “Striscia la Notizia”, che con l’inviato Brumotti stava svolgendo un’inchiesta sul fenomeno dello spaccio di stupefacenti nel quartiere Marconi davanti alla stazione ferroviaria di Reggio Emilia, hanno denunciato un 23enne e un 55enne reggiani per spaccio in concorso di stupefacenti.

I carabinieri sono stati aiutati dalle immagini della troupe televisiva e dalla telecamera nascosta del giornalista che si è finto consumatore che si è rivolto al 23enne reggiano, poi denunciato, chiedendogli della cocaina. Dato che lo spacciatore non aveva quel tipo di stupefacente, ha portato il “cliente” in via Tiepolo dove gli ha venduto una dose di cocaina che gli è stata fornita daun intermediario 55enne.

Il 55enne, accortosi di essere inseguito e video ripreso dalla troupe televisiva, è poi fuggito gettando a terra lo stupefacente che è stato poi recuperato dai carabinieri delle sezioni operative e radiomobile nella vicina in via Emilia San Pietro, immediatamente intervenuti sul posto su richiesta al “112” da parte dell’inviato della trasmissione.

Le indagini svolte dai carabinieri reggiani, anche grazie alle riprese video effettuate nell’occasione, hanno permesso loro di risalire agli odierni indagati che sono stati denunciati con l’accusa di concorso in spaccio di stupefacenti. La dose di cocaina, del peso di oltre un grammo, è stata sequestrata dai carabinieri.

Più informazioni su