Siena-Reggiana, altri 46 tifosi granata denunciati

I reati contestati sono quelli della legge 401 del 1989, in particolare lo scavalcamento e l'invasione di campo. Potrebbe seguire pure il Daspo

REGGIO EMILIA – Altri 46 tifosi granata sono stati denunciati per l’invasione di campo seguita alla sconfitta con il Siena del 3 giugno dello scorso anno che, complice un contestatissimo rigore concesso ai danni della squadra allora guidata da Mike Piazza, precluse alla Reggiana l’accesso alle semifinali.

In questi giorni 46 tifosi reggiani hanno ricevuto il verbale di identificazione dove vengono invitati ad andare in questura per fornire le proprie generalità e indicare il nome di un difensore. I reati contestati sono quelli della legge 401 del 1989, in particolare lo scavalcamento e l’invasione di campo. Per loro potrebbe seguire anche il Daspo, che impedisce la partecipazione a qualsiasi manifestazione sportiva.

Prima di questi 46 altri 25 supporter granata avevano ricevuto lo stesso invito e in seguito i Daspo. Alcuni sono già stati raggiunti da decreti penali di condanna, ai quali l’avvocato Annalisa Bassi ha già fatto opposizione.