Si fa bella con la carta di credito del pensionato: denunciata

Frode informatica e indebito utilizzo di carta di credito l’accusa mossa a una 38enne calabrese dai carabinieri di Correggio

CORREGGIO (Reggio Emilia) – Pur di apparire sexy ad ogni costo e, nel contempo, rispettare le esigenze di bilancio familiare, è riuscita a decodificare le credenziali della carta di credito di un 70enne reggiano dedicandosi agli acquisti online, esclusivamente di capi d’abbigliamento intimo per donna, per un valore di oltre 700 euro.

La vittima, un pensionato 70enne residente a Correggio, grazie all’analisi dell’estratto conto della sua carta di credito si è però subito accorto degli anomali addebiti e si è rivolto ai carabinieri della stazione di Correggio che, attraverso mirate indagini telematiche, sono risaliti alla donna-hacker che, operando dalla provincia di Reggio Calabria, decodificando le credenziali della carta di credito del pensionato, aveva effettuato acquisti online rivolti esclusivamente a indumenti intimi femminili.

Con l’accusa di frode informatica e indebito utilizzo di carta di credito i carabinieri della stazione di Correggio hanno denunciato una 38enne residente in provincia di Reggio Calabria.