Poviglio, integrativo “storico” per la Torneria Zanichelli

Lunedi' scorso infatti, dopo circa 80 ore di sciopero, i 45 dipendenti hanno conquistato i buoni pasto e un'indennita' aggiuntiva sulle ore lavorate

POVIGLIO (Reggio Emilia) – E’ attiva fin dagli anni ’70, ma i suoi lavoratori (fino ad oggi) non hanno mai avuto un contratto “di secondo livello”. Ora la musica cambia alla Torneria Zanichelli di Poviglio (Reggio Emilia), che produce alberi di trasmissione per la meccanica agricola e quella industriale.

Lunedi’ scorso infatti, dopo circa 80 ore di sciopero, i 45 dipendenti hanno raggiunto – tramite i sindacati – la prima intesa per migliorare le proprie condizioni lavorative, conquistando ad esempio i buoni pasto e un’indennita’ aggiuntiva sulle ore lavorate.

“Si crea oggi un percorso per un nuovo protagonismo dei lavoratori e per un miglioramento delle loro condizioni”, commenta il funzionario della Fiom reggiana Daniele Sardiello, spiegando che l’accordo “grazie alla grande determinazione e unita’ dei lavoratori, permette ora la ripresa delle attivita’ produttive con soddisfazione anche della proprieta’”.