Quantcast

La Reggio Audace vince con il Classe: 1-0

I granata ottengono i tre punti con un gol di Alvitrez, ma la classifica non cambia dato che vincono anche Modena e Pergolettese

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Al Città del Tricolore la Reggio Audace FC, nonostante il dominio territoriale e le innumerevoli occasioni da goal, si impone con una sola rete di scarto al cospetto del fanalino di coda Classe. Marcatore di giornata Alvitrez. Da annotare, prima del fischio d’inizio, il minuto di silenzio volto a ricordare Stefano Evangelisti storico allenatore del Classe scomparso la scorsa domenica a seguito di una grave malattia contro la quale combatteva da diversi mesi. Inoltre merita attenzione la consegna della maglia granata a Francesco Messori (capitano della Nazionale Italiana di Calcio Amputati) autore del libro autobiografico “Mi chiamano Messi”. La classifica non cambia con questa vittoria, dato che Modena e Pergolettese hanno vinto pure loro: Pergolettese 44. Modena 42. Reggio Audace 40.

Primo tempo
Si parte e Zamparo si vede sventolare dinanzi agli occhi dal direttore di gara il cartellino giallo reo di aver stoppato la sfera con la mano. La formazione di casa prova ad andare a bersaglio con Cavagna, ma la conclusione dalla distanza si spegne sul fondo. Si assiste a un vero e proprio assedio granata dapprima con Staiti bloccato dalla retroguardia avversaria poi è Ponsat a colpire di testa, l’estremo difensore del Classe fa buona guardia. Al sedicesimo bomber Zamparo reclama il penalty dagli undici metri, Lovison non è dello stesso avviso. Capocciata di Ponsat e Giannelli, supportato dal legno, si supera respingendo la minaccia. La compagine ospite non è in grado di leggere il gioco sviluppato dagli uomini di mister Antonioli e, su cross pennellato dalla sinistra per mano di Alvitrez, ancora un volta si presenta all’appuntamento Ponsat, deviazione di testa e palla che sbatte sulla traversa. Finiscono qui le emozioni della prima frazione di gioco. Reggio Audace nettamente superiore sul piano tecnico, ma il tabellone luminoso segna ancora 0 a 0.

Secondo tempo
Si riparte e ha inizio la girandola di sostituzioni in casa granata volte a rinvigorire la zona centrale del campo. Al sesto minuto si infiamma l’ugola granata. Alvitrez scaglia il sinistro che, complice una lieve deviazione di un avversario, si infila nell’angolino basso dove nulla può Giannelli. Ponsat viene richiamato in panchina e dagli spalti piovono plausi in suo onore. La Reggio Audace amministra con sagacia il vantaggio maturato sino allo scoccare del 90’. Ora la mente è occupata dalla capolista Pergolettese.

Il tabellino

REGGIO AUDACE F.C. – CLASSE: 1 – 0

Marcatore: 51’ Alvitrez (R).

REGGIO AUDACE F.C. (4-3-1-2): Narduzzo (dal 1’ st. Rossi); Belfasti, Cigagna, Palmiero, Masini; Alvitrez, Cavagna (dal 32’ st. Pastore), Staiti; Cozzari (dal 1’ st. Osuji); Ponsat (dal 18’ st. Broso), Zamparo (dal 45’ st. Ungaro). A disposizione: Casanova, Bardeggia, Cozzolino, Piccinini. Allenatore: Antonioli.

CLASSE (4-3-3): Giannelli; Sedioli, Valenza, Monaco, Bisoli; Ceroni, Centonze (dal 31’ st. Felli), Zeqiri (dal 43’ st. Ferrari); Arrondini, Colonnello (dal 12’ st. Tunde), Venturi. A disposizione: Palermo, Rustinogli, Savelli, Cavallari, Baldini. Allenatore: Orecchia.

Arbitro: Roberto Lovison sez. di Padova (Assistenti: Davide Santarossa sez. di Pordenone, Matteo Dellasanta sez. di Trieste).

Note – Ammoniti: Zamparo, Cigagna, Zeqiri, Pastore. Angoli: 9 – 1. Recupero: 1’ pt. – 4’ st.

Più informazioni su