Fabbrico, atti osceni mentre porta il cane a spasso: denunciato

Denunciato un operaio 55enne che si è lasciato andare ad atti di autoerotismo fra i porticati di una piazza

FABBRICO (Reggio Emilia) – Un operaio 55enne residente nella Bassa è stato denunciato per atti osceni aggravati dall’essere stati compiuti in un’area frequentata anche da minori a Fabbrico.

A chiamare i carabinieri è stata una donna del paese che, uscita da lavoro in compagnia di un’amica, mentre erano vicino alle loro auto, si sono imbattute in un esibizionista: un uomo di mezzo età, con un cane al guinzaglio, che, in penombra, nascosto tra le siepi e le colonne dei porticati di una piazza, guardava le due donne lasciandosi andare a inequivocabili gesti di autoerotismo.

Le donne hanno chiamato subito il 112 dei carabinieri che ha mandato sul posto i militari della stazione di Fabbrico che, in base alle indicazioni fornite dall’operatore del 112, informato dalle due donne, hanno rintracciato l’uomo che, nel frattempo, si era ricomposto. Per lui una denuncia per il reato di atti osceni in luogo pubblico. Ipotesi di reato, quella contestata all’esibizionista, aggravata dal fatto che gli atti osceni sono stati compiuti in una zona frequentata anche da minori.