Auto rigata, denunciato un carrozziere: “Così si procurava lavoro”

Secondo i carabinieri il 70enne avrebbe danneggiato l'auto di un amico, suo cliente, sapendo che poi sarebbe andato da lui a ripararla

VEZZANO (Reggio Emilia) – Di giorno aggiustava le auto la sera le rigava. Questa sarebbe stata l’incredibile metamorfosi di un 70enne reggiano che, durante la giornata lavorativa, svolgeva l’attività di carrozziere e poi alla sera, con il calare del sole, si sarebbe trasformato in vandalo.

Secondo le indagini dei carabinieri della stazione di Vezzano, sarebbe infatti un carrozziere reggiano il responsabile del danneggiamento di una Opel Astra, di proprietà di un 71enne reggiano, a cui l’odierno indagato avrebbe, utilizzando un apposito strumento a doppia punta, tracciato dei profondi solchi sulla fiancata e sul cofano dell’auto.

Il mezzo era di proprietà di un suo cliente che, certamente, si sarebbe rivolto a lui per ripararla (il danno era di 1.500 euro). Con l’accusa di danneggiamento aggravato i carabinieri hanno denunciato un carrozziere 70enne reggiano. Il gesto, secondo l’accusa, era mirato a procurarsi lavoro, visto che era contro un suo cliente, peraltro pignolo nel tenere perfetta la sua auto o un atto ritorsivo per una controversia tra i due? Saranno le indagini condotte dai carabinieri della stazione di Vezzano a chiarire il movente.

Le immagini di videosorveglianza di alcune attività commerciali hanno ripreso il carrozziere durante il raid vandalico.