Vicenda Park Zucchi, sotto tiro anche il Comune

Interpellanza del consigliere di Alleanza Civica, Cesare Bellentani: "Il dirigente Magnani smentito su proprietà impianti"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Il dirigente Massimo Magnani dichiaro’ in commissione, l’8 maggio del 2015, che le attrezzature necessarie per il funzionamento del parcheggio Zucchi (casse automatiche, impianti videosorveglianza, erogatori dei biglietti all’accesso e sbarre automatiche di alzata e chiusura dei varchi) erano di proprieta’ Reggio Emilia Parcheggi spa, gestore dell’area di sosta per 29 anni, in forza di una convezione di concessione con il Comune.

Ieri invece, in esecuzione di una sentenza del tribunale, le apparecchiature sono state smantellate e restituite alla societa’ Apcoa, precedente gestore del parcheggio, che ha ingaggiato da tempo con il nuovo concessionario un’aspra battaglia legale. Delle dichiarazioni di Magnani “palesemente smentite dalla sentenza”, chiede oggi conto in un’interpellanza il consigliere comunale dell’Alleanza civica Cesare Bellentani.

Nell’atto ispettivo, inoltre, il civico domanda al sindaco Luca Vecchi “di conoscere quali iniziative il Comune vorra’ immediatamente intraprendere per evitare il danno erariale consistente nel mancato incasso della percentuale di somme che spettano all’erario pubblico in forza della convenzione”, perche’ (almeno a ieri, ndr) l’entrata e la sosta nel parcheggio privo di impianti erano libere.

Più informazioni su