Via Turri, pugno duro del sindaco: controlli a tappeto su abitazioni

Vecchi: toglieremo l'abitabilita' agli appartamenti che non saranno trovati in regola sotto il profilo dei requisiti edilizi o igienico sanitari

REGGIO EMILIA – Controlli straordinari sull’edilizia privata nella zona di via Turri, nei pressi della stazione ferroviaria, dove il 10 dicembre un incendio ha causato due morti e 38 intossicati. Ad annunciarli oggi il sindaco di Reggio Luca Vecchi, che si dice pronto a firmare ordinanze per togliere l’abitabilita’ agli appartamenti che non saranno trovati in regola sotto il profilo dei requisiti edilizi o igienico sanitari.

Sotto accusa soprattutto lo stato di degrado in cui vengono lasciate le case vuote e in cui si sospetta entrino gli abusivi. Una tolleranza zero che – d’accordo con Prefetto e Questore – scattera’ gia’ dai prossimi giorni. Intanto i figli della coppia marocchina deceduta nel rogo sarebbero ora ospitati in un appartamento di Acer (fonte Dire).