Rubiera, vendono iPhone on line ma è una truffa

Denunciati per concorso in truffa un 45enne e una 34enne di Capurso (BA) e un 42enne di Monopoli

RUBIERA (Reggio Emilia) – Tre baresi sono stati denunciati per truffa, dai carabinieri di Rubiera, ai danni di un operaio ventenne reggiano che ha comperato da loro un iPhone che non gli è mai stato recapitato a casa.

Il giovane aveva acquistato, su un noto sito internet di annunci, il cellulare. Dopo aver intavolato via telefono la compravendita, era riuscito a concludere l’acquisto dello smarthpone per un importo di 200 euro che aveva versato, secondo quanto pattuito, sul conto indicatogli dal venditore. All’accredito dell’importo non è però corrisposta la consegna dell’iPhone dato che il venditore era sparito nel nulla.

Quando ha capito di essere rimasto vittima di una truffa, l’uomo ha sporto denuncia ai carabinieri di Rubera. Dopo una serie di riscontri tra l’utenza telefonica dove era stata intavolata la trattativa e la carta prepagata dove erano stati versati i soldi, i carabinieri hanno denunciato per concorso in truffa un 45enne e una 34enne di Capurso (BA) e un 42enne di Monopoli.