Rubiera, debuttano le mini ecostation

Sono 2 le stazioni equamente distribuite sul territorio per il conferimento del rifiuto residuo e dell'organico

Più informazioni su

RUBIERA (Reggio Emilia) – Tra le novità del progetto dell’estensione della raccolta Porta a Porta, attivata lo scorso 3 Dicembre, arrivano le mini ecostation. Come dice la stessa parola, si tratta di ecostation di dimensioni ridotte che verranno dislocate sul territorio per agevolare più possibile il corretto conferimento dei rifiuti e renderlo flessibile: è con questa finalità che, a partire dal 13 dicembre, ne verranno attivate due in punti strategici del territorio, una in prossimità del Palasport e l’altra vicino alla caserma dei Carabinieri.

Le mini – Ecostation costituiranno punti fissi di conferimento a servizio di tutte le utenze, sia domestiche sia non domestiche: sono strutture simili a container (circa 2,5 metri per 4 metri) con accesso 24 ore su 24, 7 giorni su 7, che funzionano tramite l’utilizzo del codice fiscale dell’intestatario del contratto di igiene urbana, e sono dotate di sportelli per la raccolta del rifiuto organico e del rifiuto residuo. Le Mini Ecostation rappresentano un ausilio fondamentale per un coerente sviluppo del sistema di raccolta differenziata e vanno incontro alle esigenze dei cittadini che si trovano in difficoltà a conferire i rifiuti secondo il normale calendario, per le esigenze più svariate (ferie, week-end, pendolari, turnisti, etc).

Per il rifiuto residuo possono essere utilizzati comunissimi sacchi neri o borsine della spesa di volume non superiore ai 40 litri, compatibilmente con le dimensioni della bocchetta di conferimento. Per il rifiuto organico occorre invece utilizzare i sacchi biodegradabili in dotazione. Le Mini – Ecostation saranno strutture sorvegliate e sono anche dotate di sensori che segnalano il livello di riempimento per ogni tipologia di contenitore rifiuti comunicando direttamente al gestore la richiesta di intervento per svuotamento.

Le nuove strutture si possono utilizzare in base a quanto previsto dal sistema della tariffazione in vigore a Rubiera, che dal prossimo gennaio permetterà di suddividere più equamente il costo del servizio in base al suo effettivo utilizzo, grazie al conteggio degli svuotamenti dell’indifferenziato dei singoli utenti. Il conferimento del rifiuto organico è invece libero da vincoli.

 

Più informazioni su