Poviglio, sciopero alla torneria Zanichelli per il contratto

Sottolinea la Fiom: "E' un'azienda che da un anno fa utili e non ha problemi"

POVIGLIO (Reggio Emilia) – Ad un’azienda che “da un anno fa utili e non ha problemi” hanno chiesto nel contratto integrativo 2 euro al giorno di mensa dal primo gennaio 2018, oppure 1 euro per tutto il 2018, 2 euro tutto il 2019, 2,50 euro dal primo gennaio 2020. Riguardo alla parte salariale 0,15 cent ad ora come superminimo non assorbibile, oppure 0,20 cent ad ora legati alla presenza. Vedendoseli negati, hanno deciso di scioperare. Sono i 38 lavoratori della Torneria Zanichelli di Poviglio (Reggio Emilia) che dopo l’assemblea di lunedi’ hanno gia’ incrociato le braccia oggi per otto ore.

“Lo sciopero e’ una estrema ratio che i lavoratori intendono portare avanti – fa sapere la Fiom reggiana – anche se ovviamente noi auspichiamo ci possa essere nelle prossime giornate uno sbocco per la firma del primo contratto aziendale”. Il sindacato pero’ preannuncia che nei prossimi giorni rilancera’ le proprie iniziative, promuovendo manifestazioni in paese se la direzione aziendale continuera’ a negare l’accordo.