Quantcast

Portafoglio elettronico: a cosa serve e come funziona

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – A tutti è capitato di dover saldare il conto su un sito internet e di aver esitato per qualche secondo. Del resto non sempre gli acquisti online si fanno su siti noti e del tutto affidabili, oppure si devono consegnare le proprie credenziali in situazioni in cui si preferirebbe soprassedere a tale operazione. In questi casi avere a disposizione un portafoglio elettronico è l’idea migliore.

Diversi portafogli elettronici per una sola funzione
Sappiamo cos’è un portafoglio, una custodia in cui inseriremo soldi contanti, carte di credito, carte di debito e documenti vari. Il portafoglio elettronico è in pratica la medesima cosa, ma in versione digitale. Si tratta in pratica di un account su un sito che si preoccupa di gestire i nostri pagamenti, senza indicare ad estranei i dati della nostra carta di credito. Avere a disposizione un portafoglio elettronico ci permette di effettuare qualsiasi tipo di pagamento senza alcun timore. Oggi queste modalità di pagamento sono disponibili in diverse situazioni, sia sulla maggior parte dei siti internet di acquisto, sia sui siti di broker per il trading online: la ricarica del conto operativo si può effettuare tramite portafoglio elettronico, a costo praticamente nullo.

Una comodità non da poco
Molte delle persone che non amano usare la carta di credito online lo fanno perché hanno il timore che qualche soggetto malintenzionato del sito possa acquisire i dati e utilizzarli a suo piacimento in modo fraudolento. Oltre a questo capita anche di non avere sempre a portata di mano la carta stessa, c’è chi non la usa mai e la tiene in un cassetto a casa. Un portafoglio elettronico risponde ad entrambe queste esigenze: per effettuare qualsiasi tipo di pagamento è sufficiente indicare il proprio indirizzo e-mail, sarà poi il sito che gestisce il portafoglio a preoccuparsi di perfezionare il pagamento. Per altro nel portafogli potremo inserire carte di credito, carte di debito, i dati del conto corrente, o anche una precisa cifra di denaro messa a disposizione solo per gli acquisti online. Questi dati potremo poi dimenticarceli, visto che non ci serviranno più, utilizzeremo solo il portafoglio elettronico.

Quale portafoglio è il migliore
In rete sono oggi disponibili alcune aziende che offrono la possibilità di gestire il nostro portafoglio elettronico. Scegliere il migliore è una questione che riguarda i servizi disponibili e le nostre personali esigenze. Per orientarsi al meglio è possibile leggere le opinioni su Skrill, uno dei portafogli elettronici più diffusi, molto utilizzati da chi fa trading online. Ci sono infatti alcuni portafogli elettronici, un numero minimo, che possono essere utilizzati in quasi tutti i frangenti, che ci permettono davvero di rinunciare all’uso delle carte online: gestiscono infatti qualsiasi tipo di pagamento a nome nostro. Per altro questi strumenti consentono anche di inviare denaro ad amici e parenti che hanno il medesimo portafoglio, così come di spostare ampie cifre di denaro. Il tutto saldando commissioni decisamente minime e senza preoccupazioni. Ogni volta che si effettua un pagamento infatti si riceve una comunicazione, un SMS o una e-mail, cosa che ci permette di fermare il pagamento quando vogliamo.

Più informazioni su