Quantcast

Parco Innovazione, venduto ad Ask il primo spazio nel capannone 18 foto

Si tratta di circa 2.800 metri quadri di uffici e laboratori che a settembre scorso sono stati completati e consegnati all'azienda

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Ask Industries, azienda che progetta e produce altoparlanti, scatole per subwoofer, e amplificatori (dal 2015 nel gruppo Kenwood) e’ il primo “inquilino” ufficiale del “parco innovazione” di Reggio Emilia, con sede nei capannoni delle ex officine Reggiane. Ieri ha infatti stipulato con Stu Reggiane – societa’ partecipata dal Comune di Reggio Emilia e Iren Rinnovabili che gestisce la ristrutturazione dell’area – il rogito per la compravendita di una porzione del riqualificato capannone 18 del complesso industriale a ridosso della stazione.

“Con il perfezionamento del primo rogito e l’acquisizione degli spazi da parte di Ask, una realta’ produttiva di dimensioni importanti che si insedia nel parco innovazione, torna il lavoro alle Reggiane e con esso torna a pulsare uno dei cuori economici della citta’”, commenta l’assessore comunale con delega allo Sviluppo economico Daniele Marchi.

“È un impegno preciso assunto da questa amministrazione che, con la scelta strategica del parco innovazione e attraverso la rigenerazione dell’area Reggiane e di Santa Croce, sta portando reali benefici in termini di nuovi spazi per lavoro, imprese, sviluppo economico innovativo, oltre che di maggiore sicurezza e qualita’ della vita nel quartiere e nella citta’”, aggiunge Marchi.

Nello specifico l’atto notarile perfeziona gli accordi preliminari e sancisce il passaggio di proprieta’ dei nuovi spazi rigenerati all’interno del Capannone 18, circa 2.800 metri quadri di uffici e laboratori che a settembre scorso sono stati completati e consegnati ad Ask Industries, che ha trasferito qui la propria attivita’, insieme con un centinaio circa di dipendenti, lasciando definitivamente la sede di Montecavolo.

“La Societa’ di trasformazione urbana Reggiane – sottolinea quindi l’amministratore delegato Luca Torri – prosegue sulla strada degli impegni assunti, consegnando gli spazi del Capannone 18 a un anno di distanza dalla posa della prima pietra e, subito dopo, sancendo con atto pubblico la conclusione degli accordi presi con Ask”. Cosi’ “prende forma e sostanza il parco innovazione e compiamo un passo significativo nella progressiva ricostruzione della nuova identita’ delle Reggiane. Dobbiamo sempre piu’ guardare a questo luogo emblematico non come un capitolo del passato, bensi’ un presente vitale e proiettato verso il domani”, aggiunge Torri.

Prossimamente, informa il Comune, “saranno perfezionati i rogiti con le altre aziende interessate, a seguito degli accordi preliminari gia’ definiti nel corso dell’avanzamento dei lavori di riqualificazione del Capannone 18.

Più informazioni su