Quantcast

Mediopadana, aggrediti controllore e passeggero

La Cisl: "Da uomo senza biglietto, su sicurezza gridiamo nel deserto"

REGGIO EMILIA – La situazione della sicurezza nella stazione Mediopadana di Reggio Emilia torna sotto i riflettori. Mercoledi’ pomeriggio una lavoratrice di Ntv Italo e un passeggero che ha cercato di proteggerla sono stati aggrediti da un viaggiatore senza biglietto, che ha dato in escandescenze.

Lo denuncia la Fit-Cisl regionale, il cui segretario Aldo Cosenza commenta: “Siamo stanchi di gridare nel deserto, istizuzioni e aziende si devono assumere le proprie responsabilita’”.

Il sindacato, che anche nelle scorse settimane e’ tornato a chiedere l’istituzione di tornelli nelle principali stazioni (cosi’ come in aeroporto), insieme al potenziamento delle squadre di scorta e di protezione aziendale, sottolinea che nonostante il confronto aperto sia negli incontri con il ministero delle Infrastrutture, sia a livello regionale “non e’ ancora stato predisposto un reale piano di prevenzione e sicurezza, con le gravi conseguenze che sono quotidianamente sotto gli occhi di tutti”.