Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Manovra, domani il maxiemendamento in Aula

La prima chiama è prevista per le 20. Capogruppo dei senatori dem: "Hanno trasformato la Camera Alta nello zerbino dell'esecutivo"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Il governo presenterà domani alle 16 il maxiemendamento alla manovra, su cui porrà la questione di fiducia in Aula al Senato. Lo riferiscono Luca Ciriani (Fdi) e Loredana De Petris (LeU), dopo la conferenza dei capigruppo. Il calendario votato a maggioranza, senza l’ok dell’opposizione, prevede che inizi subito la discussione in Aula: dunque la commissione termina i lavori senza aver fatto neanche un voto. Alle 22 di domani sono previste le dichiarazioni di voto e alle 23 il voto di fiducia che terminerà intorno alla mezzanotte.

Insorgono le opposizioni. Andrea Marcucci, capogruppo dei senatori pd: “Siamo all’epilogo, hanno coraggio da vendere. Il premier Giuseppe Conte dice che confida che domani la manovra sia approvata, ma ancora oggi governo e maggioranza non hanno presentato al Senato l’emendamento che cambierà la manovra. Pensano che il Senato sia lo zerbino del governo. Hanno abbattuto la democrazia parlamentare. Vergogna: sono contro la Costituzione”.

Solo dopo il voto del Senato ci sarà il secondo passaggio alla Camera per varare la manovra in modo definitivo. Il presidente di Montecitorio Roberto Fico ha già convocato i deputati per il 27 e 28 dicembre.

Più informazioni su