Luzzara, alla Bertoni raggiunta l’intesa sul contratto

L'accordo è stato firmato dopo quattro giorni consecutivi di sciopero

Più informazioni su

LUZZARA (Reggio Emilia) – Dopo quattro giorni consecutivi di sciopero (da giovedi’ scorso per un totale di oltre 32 ore) e’ stata raggiunta un’ipotesi di accordo sul contratto integrativo dei dipendenti tra la Fiom-Cgil e la direzione della Bertoni Forgiati. Nell’azienda di Luzzara (Reggio Emilia) che occupa una cinquantina di operai in maggioranza stranieri e svolge attivita’ di cesoiatura e forgiatura di metalli, la protesta e’ scattata mercoledi’ scorso.

Quando cioe’, “ci siamo resi conto che non vi erano piu’ le condizioni per proseguire il negoziato ed i lavoratori hanno votato per iniziare uno sciopero. Non stavamo d’altronde chiedendo la luna, solo un aumento di stipendio che l’azienda si puo’ ampiamente permettere”, spiega Emiliano Borciani della Fiom reggiana. “La fermata e’ proseguita fino ad oggi e, alla fine l’accordo e’ stato raggiunto.

Il nuovo contratto accontenta tutti, e questa e’ la cosa piu’ importante”, aggiunge. Nello specifico la bozza di intesa prevede “un importante accordo sulla regolamentazione delle ferie per permettere ai lavoratori, per lo piu’ indiani, di poter avere due periodi all’anno a rotazione in cui poter accorpare tutte le ferie e i permessi per andare nel proprio Paese oltre alla possibilita’ di poter estendere da tre a dieci giorni l’assenza per lutto di un familiare, o in caso di malattia grave”.

E’ stato inoltre riconosciuto il diritto alla mensa attraverso l’erogazione di un buono pasto giornaliero di oltre tre euro, ed un aumento della retribuzione attraverso un’indennita’ oraria. Subito dopo la firma dell’accordo aziendale, avvenuta questa mattina, i delegati della Fiom hanno rimosso lo striscione appeso ai cancelli aziendali su cui era scritto “Bertoni: dignita’ e contratto”.

Più informazioni su