Fiere, domani prima asta per vendita capannoni

Il prezzo base degli immobili e' fissato in 13,2 milioni. Se l'asta dovesse andare deserta ci sarà un bis a fine gennaio

REGGIO EMILIA – Sono ore cruciali per il futuro delle fiere di Reggio Emilia. Domani e’ infatti fissata l’asta pubblica per la vendita dei capannoni di via Filangeri, nell’area di oltre 100mila metri quadrati che dal 2013 e’ in mano al tribunale fallimentare che ne sta curando la procedura di concordato liquidatorio.

Il prezzo base degli immobili e’ fissato in 13,2 milioni (ai partecipanti alla procedura saranno consentiti rilanci da 50.000 euro) fino ad un valore di circa 22 milioni, congruo secondo una perizia per l’intero polo fieristico. Se l’asta dovesse andare deserta la successiva data, prevista a fine gennaio, potrebbe prevedere un ribasso a discrezione del liquidatore giudiziale oppure confermare la stessa cifra base, senza tuttavia deprezzare il bene. Intanto l’affitto del ramo d’azienda relativo alle manifestazioni fieristiche e’ stato assegnato per la seconda volta alla societa’ Terminal One, con canone di locazione annuo di 105.000 euro.

Si tratta pero’ dell’ultimo anno in cui il ramo d’azienda verra’ dato in concessione, con l’auspicio che dopo il 31 dicembre 2019 subentri il nuovo proprietario. La stessa Terminal One, composta da una cordata di imprenditori per la maggior parte reggiani, non ha mai fatto mistero di essere interessata all’acquisto dei capannoni per poter avviare una programmazione delle attivita’ a lungo termine, libera dal vincolo della durata annuale della concessione degli immobili.