Le rubriche di Reggiosera.it - Editoriali

Classifiche, Parma si indigna fra provincialismo e luoghi comuni

I colleghi della Gazzetta di Parma si adirano per l'indagine sulla qualità della vita del Sole 24 Ore che mette la città ducale undici posizioni dietro la nostra città

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – “Dietro Reggio? Va bene tutto, ma questo no”. Gian Luca Zurlini, in un editoriale sulla Gazzetta di Parma, si indigna per la classifica del Sole 24 Ore in cui il quotidiano economico ha osato mettere i cugini parmigiani alle spalle di Reggio Emilia (Reggio è al 18esimo posto e Parma al 29esimo, ndr). “C’è qualcosa che non quadra”, titola Zurlini. Ma cos’è che “non quadra”? Non il fatto che la sua città sia scesa di sette posizioni, ma che sia undici posizioni dietro a Reggio. E parte con un elenco di dati e citazioni.

Il Parma è in serie A e la Reggio Audace in serie D. Reggio era in corsa per essere capitale italiana della cultura nel 2020 e, invece, guarda un po’, il riconoscimento è stato assegnato a Parma. Poi una perla. “E quando si acquista il grana – scrive Zurlini – tutti nel mondo chiedono il Parmigiano e nessuno il Reggiano, denominazione che, peraltro, è seconda”. Poi il riferimento storico. “Parma è stata per secoli la capitale di un ducato”. E Reggio? “Reggio capitale non lo è mai stata”.

E poi Antonio Allegri, che è nato a Correggio, ma ha dipinto i suoi capolavori a Parma. E il culatello e la spalla cotta di San Secondo “che a Reggio manco se la sognano” e gli scudetti nel volley e nel rugby maschile. Poi la chiusura: “Se i numeri del “Sole” ci penalizzano, per noi i fatti dicono che Parma è, sempre, davanti a Reggio. Altrimenti qualcosa non quadra”.

Si resta basiti di fronte a questa sequela di luoghi comuni e di dati storicamente incontestabili, ma che, da soli, non possono contribuire a formare la qualità di vita di una città che non può certamente basarsi solo sulla classifica di una squadra di calcio o sul livello culturale e sulla sua storia. Le classifiche del “Sole 24 Ore” tengono conto di tanti altri elementi che sono altrettanto importanti: ricchezza e consumi, affari e lavoro, ambiente e servizi, demografia e società, giustizia e sicurezza, cultura e tempo libero.

Gazzetta di Parma

Evidentemente, secondo gli esperti del quotidiano economico, in tutti questi settori Reggio è superiore a Parma. Ma, più in generale, inviteremmo il collega parmigiano a essere un filo meno provinciale e a prendere le classifiche per quello che sono, ovvero un giochino, più o meno serio, che a volte ti mette sul podio e a volte ti fa scendere in classifica. Nella nostra città, da tempo, non ci facciamo quasi caso e raramente le commentiamo. Pubblichiamo la notizia, ma sappiamo anche fare la tara a quello che leggiamo. Perché, a Reggio, ci viviamo. E conosciamo i difetti e i pregi della nostra città.

Più informazioni su