Caserma Zucchi, partiti i lavori per i nuovi impianti

Domani o al massimo giovedi' gli 800 posti auto torneranno a pagamento

REGGIO EMILIA – Domani o al massimo giovedi’ gli 800 posti auto della ex Caserma Zucchi torneranno a pagamento (la tariffa e’ di 1,50 euro all’ora). Oggi infatti sono iniziati i lavori, commissionati dall’attuale gestore Reggio Emilia Parcheggi per installare nuove sbarre, casse automatiche e colonnine per inserire i ticket all’uscita.

Insomma tutti gli impianti che mercoledi’ scorso erano stati smantellati, come primo risultato del contenzioso legale tra la societa’ guidata da Filippo Lodetti Alliata e il precedente concessionario dell’area di sosta Apcoa. Una sentenza del tribunale, infatti, aveva confermato il diritto di quest’ultima di rientrare in possesso delle proprie apparecchiature.

La rimozione degli impianti del parcheggio ha riacceso le polemiche sulla decisione presa dalla precedente amministrazione comunale di assegnare la gestione di uno dei piu’ grandi parcheggi cittadini ad un privato, scelta criticata in particolare da M5s e Articolo 1-Mdp. Reggio Emilia Parcheggi introita dai parcheggi della Zucchi circa 500.000 euro all’anno, a cui si aggiungono i proventi degli abbonamenti.