Una casa Acer per gli orfani della coppia deceduta in via Turri

Dopo che il sindaco ha annunciato più controlli sugli alloggi in zona stazione, la Lega lo attacca: "Uno spot elettorale"

REGGIO EMILIA – Kamal e Ayman, i due ragazzi di origine marocchina di 21 e 17 anni che hanno perso i genitori nell’incendio divampato lo scorso 9 dicembre al civico 33 di via Turri, nella zona della stazione di Reggio Emilia, hanno una nuova casa messa a disposizione da Acer e Comune. Lo annuncia il sindaco Luca Vecchi su Facebook: “Ci sono cose che si fanno non solo perche’ giusto e necessario farle, si fanno perche’ e’ il cuore che ti spinge a farlo”, dice.

A “Kamal ed Ayman avevo promesso che ci saremmo presi cura di loro e primariamente gli avremmo trovato un alloggio. Ora hanno un alloggio e questa e’ stata la cosa piu’ bella della giornata”, aggiunge Vecchi. Dopo il rogo che ha reso inagibile l’intero condominio dove abitavano, i ragazzi erano stati ospitati a casa di parenti. Una situazione di emergenza, a cui ora si e’ trovato rimedio. Il sindaco Vecchi finisce pero’ nel mirino della Lega, dopo l’annuncio di maggiori controlli sulle residenze della stazione e di eventuali ordinanze per dichiarare inagibili gli appartamenti non a norma.

“Solamente uno spot elettorale e propaganda pura che risulta una presa in giro per gli abitanti della zona”, afferma il vice segretario provinciale del Carroccio Matteo Melato. “La Lega – sottolinea – ha passato anni a denunciare il pericolo in termini sicurezza e legalita’ che stava divorando via Turri e le zone limitrofe ma il Pd ci ha sempre risposto che eravamo fascisti ed estremisti o mettendo in campo soluzioni ridicole come il pianoforte in stazione”.

Inoltre, prosegue Melato, “Luca Vecchi ha annunciato anche l’emissione di ordinanze che risolveranno questo tema ma abbiamo gia’ visto con le ordinanze delle Ex Reggiane quanto siano fatte solo per un articolo di giornale, ma in realta’ non vengano fatte applicare”. Insomma “in questi primi giorni di campagna elettorale stiamo vedendo come il sindaco uscente voglia far sembrare che non abbia mai governato questa citta’, ma i cittadini non sono stupidi e sapranno agire di conseguenza mandandolo a casa”.