“Vieni a fare sesso”, poi gli ruba l’orologio: giovane denunciata

Furto aggravato l’accusa mossa a una 22enne rumena che, approfittando dello smarrimento dell'uomo gli ha sfilato dal polso un Girard Perreguet del valore di 5.000 euro

REGGIO EMILIA – “Vieni a fare sesso con me”. Lui, un 73enne, è rimasto un attimo interdetto e, in quel momento, la giovane gli ha sfilato l’orologio dal polso e poi è fuggita salendo su un’auto guidata da un complice.

L’uomo era vicino al cancello del cortile dell’abitazione e lo stava chiudendo dopo che era entrato con la sua macchina. In quel momento è stato avvicinato da una sconosciuta che gli ha chiesto un euro. L’uomo glielo ha dato. Poi la proposta: “Vieni a fare sesso con me”.

La 22enne rumena ha approfittato dello smarrimento dell’uomo per sfilargli l’orologio, un Girard Perreguet del valore di 5.000 euro che aveva al polso. Poi è salita sull’auto condotta da un complice che, con il motore acceso, l’attendeva poco lontano. L’uomo ha denunciato il furto ai carabinieri e ha fornito loro la targa della macchina.

L’auto utilizzata per la fuga era intestata a un uomo che è risultato estraneo ai fatti. Tuttavia i controlli del territorio su quell’auto, censiti alla banca dati, hanno accertato che su quel mezzo era stata identificata una donna, una 22enne rumena, con diversi precedenti per reati contro il patrimonio, tra cui alcuni analoghi colpi commessi in varie province italiane.

La donna è poi stata identificata dall’uomo e denunciata per furto aggravato.