Vende online biglietti treno alta velocità che acquista con carta clonata, denunciato

Frode informatica e indebito utilizzo di carta di credito l’accusa mossa a un 30enne abitante a Firenze dai carabinieri di Castelnovo Sotto

CASTELNOVO SOTTO (Reggio Emilia) – Vende online biglietti treno alta velocità che acquista con carta clonata, denunciato per frode informatica e indebito utilizzo di carta di credito un 30enne di Firenze dai carabinieri di Castelnovo Sotto. Nella sua rete è caduta una 50enne di Castelnovo Sotto che si è vista clonare la sua carta di credito, poi utilizzata per guadagnare attraverso la compravendita di biglietti ferroviari che hanno causato al conto della donna addebiti quantificati in circa 300 euro.

L’uomo, operando dalla Toscana, è riuscito a decodificare le credenziali della carta di credito di una reggiana dedicandosi all’acquisto online di biglietti ferroviari dell’alta velocità che poi rivendeva online ad acquirenti che li acquistavano in completa buonafede

E’ stata la donna ad accorgersi dell’anomalo utilizzo della sua carta di credito grazie all’estratto conto a cui la carta era associata dove aveva riscontrato anomali addebiti per l’acquisto di 2 biglietti ferroviari per l’alta velocità. A quel punto si è rivolta ai carabinieri di Castelnovo Sotto denunciando la frode informatica.

I militari reggiani, grazie ad indagini telematiche, sono risaliti prima ai fruitori dei biglietti risultati estranei alla clonazione e quindi al 30enne fiorentino nei cui confronti sono stati acquisiti incontrovertibili elementi di responsabilità sugli illeciti acquisti effettuati online e poi rimessi sul mercato in appositi siti di annunci.