Schiaffi e calci, manda la compagna in ospedale: arrestato

Non era la prima volta: le violenza andavano avanti da anni. Maltrattamenti in famiglia l’accusa mossa al 43enne dai carabinieri di Scandiano

SCANDIANO (Reggio Emilia) – Manda la compagna, una 43enne, in ospedale a suon di schiaffi e calci: arrestato dai carabinieri. Non era la prima volta: le violenza andavano avanti da anni.

Maltrattamenti in famiglia l’accusa mossa a un 40enne dai carabinieri di Scandiano che lo hanno arrestato. L’ultimo episodio che ha visto la donna finire in ospedale per le botte ricevute dal compagno, è scaturito per “divergenze” nate tra i due per la restituzione di due fasce elastiche sportive che la donna aveva prestato al compagno.

La 43enne è stata presa a schiaffi e pugni ed è finita in ospedale. Secondo quanto accertato da carabinieri di Scandiano, questo è stato solo l’ultimo una serie di maltrattamenti che la 43enne, nel silenzio più assordante, subiva da oltre due anni.