Più ferie fai e più l’azienda ti paga

Succede alla Tecomec di Pieve dove la Fiom-Cgil di Reggio Emilia ha rinnovato l'accordo aziendale per il prossimo triennio

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Piu’ ferie fai, piu’ l’azienda ti paga. Non e’ uno scherzo: succede davvero alla Tecomec di Pieve dove la Fiom-Cgil di Reggio Emilia ha rinnovato l’accordo aziendale per il prossimo triennio, ottenendo il 95% di voti favorevoli tra i lavoratori. “La novita’ piu’ importante – dice appunto il sindacato – riguarda il premio di risultato che viene erogato anche sulla base delle ferie effettuate: dal 2019 infatti una parte del premio, di oltre 400 euro, verra’ calcolata in rapporto alle ferie godute.

In questo modo verra’ maggiormente retribuito chi usufruira’ di piu’ ferie possibili”. Puo’ sembrare “un paradosso che si venga pagati di piu’ per non lavorare – spiegano dalla Fiom di Reggio Emilia – ma il premio cosi’ congegnato affronta una questione rilevante in molte aziende dove, per ragioni organizzative, i lavoratori faticano a godere pienamente delle ferie previste dal contratto e si trovano ad accumulare arretrati che sono un problema anche per le aziende”.

Se i lavoratori non usufruiscono delle ferie si ha un innalzamento dell’orario di lavoro medio “che incide negativamente sia sulla vita delle persone che sulla qualita’ del lavoro. Ai lavoratori verra’ chiesto di pianificare le ferie che di fatto verranno retribuite piu’ delle ore lavorate – spiega Simone Vecchi della Fiom di Reggio – e in questo modo viene incentivata una riduzione di fatto dell’orario di lavoro”.

La trattativa e’ stata “lunga e complessa- prosegue Vecchi- ma entrambe le parti sono soddisfatte per un accordo ampio che affronta sia le questioni economiche che i diritti dei lavoratori: premio variabile, aumento di retribuzione strutturale, miglioramento delle condizioni di mensa, orario di lavoro flessibile, ferie solidali e diritti per stagisti e tirocinanti”.

Il contratto Tecomec prevede inoltre un premio di risultato di 7.450 euro nel quadriennio (che puo’ arrivare al 120% del massimale in caso di superamento degli obiettivi); l’istituzione di un premio estivo fisso ultrattivo, che a regime avra’ il valore di 450 euro annui erogati a luglio; l’aumento della quota a carico dell’azienda per il servizio mensa che permettera’ un risparmio annuo di oltre 200 euro. La Tecomec e’ un’azienda del Gruppo Emak che a Reggio occupa oltre 80 persone e che sviluppa, produce e commercia componentistica per la meccanica agricola ed il giardinaggio.

Negli ultimi anni Tecomec ha dimostrato di saper continuamente innovare i prodotti conquistando nuovi mercati che posizionano oggi la “multinazionale tascabile” come una delle leader nel proprio settore. L’azienda, che ha una prevalenza di impiegati tra i propri dipendenti, per la prima volta inserira’ una flessibilita’ di ingresso di mezz’ora che riguardera’ sia i lavoratori degli uffici che gli operai del magazzino e della produzione, e permettera’ a tutti i dipendenti di gestire i ritardi dovuti ad imprevisti.

Infine e’ stato condiviso da azienda, Rsu e la Fiom, che ai futuri stagisti venga applicata la “Carta dei diritti degli stagisti”, inibendo inoltre l’attivita’ in produzione ai tirocinanti che dovessero fare esperienza temporanea alla Tecomec, affinche’ le esperienze formative non si trasformino in utilizzo di lavoro gratuito.

Più informazioni su