Quantcast

Nuovi parcheggi alla Mediopadana, M5S e Civici: “Troppo tardi”

Per le opposizioni si tratta solo di "propaganda elettorale"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – “Le imminenti elezioni amministrative fanno un altro “miracolo”: dopo anni e anni di disagi per gli utenti della stazione Mediopadana, costretti a parcheggiare le auto qua e là, perfino nei campi, la giunta Vecchi ha licenziato – finalmente – il progetto esecutivo per l’aumento degli stalli. Costo complessivo: 4,1 milioni di euro. Ancora una volta, la giunta, ricoperta da critiche e lamentale, è dovuta correre ai ripari, dopo aver trascurato a lungo il problema”.

Il capogruppo di Grande Reggio-Progetto Reggio, Cinzia Rubertelli, commenta così l’approvazione, da parte della giunta, del progetto esecutivo per i nuovi parcheggi alla stazione Mediopadana.

Continua la Rubertellli: “Un po’ quello che è successo in zona stazione, dove per placare il malumore dei residenti, il sindaco Vecchi ha deciso di portare in viale IV Novembre il nuovo comando della Polizia Municipale. Un intervento molto costoso, da 6,5 milioni di euro, che non risolverà i numerosi problemi del quartiere, e la cui finalità propagandistica è sotto gli occhi di tutti. Nel frattempo un pezzo del centro storico è martoriato da cantieri: quelli per la realizzazione delle nuove piazze. Un intervento, anche questo economicamente impegnativo, deciso senza passare da un confronto con i cittadini e la cui necessità, se non estetica, sfugge a molti. Intanto i problemi atavici della città, a iniziare da quello del traffico, restano irrisolti”.

Conclude il capogruppo civico: “Dopo quasi 5 anni di mandato ormai è chiaro che questa giunta non ha una visione complessiva della città e propone soluzioni tardive, solo quando il livello di malcontento è talmente alto da compromettere seriamente la rielezione del sindaco Vecchi”.

L’attacco dei Cinque Stelle
Va all’attacco anche il capogruppo del M5S Alessandra Guatteri: “Il sindaco Vecchi, dopo 4 anni e mezzo di letargo si risveglia a 6 mesi dal voto e annuncia la creazione di oltre 440 posti auto in più per la Mediopadana. Da mesi poniamo il tema dell’accesso alla Mediopadana e proprio la scorsa settimana abbiamo chiesto la convocazione della Commissione apposita sul tema. Sul tavolo pero’ devono andare diverse proposte e non una sola soluzione (che magicamente, sempre dopo le elezioni, sarà a pagamento…)”.

E la Guatteri le elenca: “Garantire alle auto immatricolate nel Comune e nella provincia di Reggio la tariffa gratuita per le soste lunghe. Politiche di servizio pubblico da e per la Mediopadana. La linea di autobus – minibu pubblici a servizio della Mediopadana è scarsa. Va rafforzata in maniera efficiente.Rafforzare il servizio di accesso ferroviario locale alla stazione Mediopadana (oggi le corse della linea Reggio-Guastalla che fanno sosta alla Mediopadana sono pressoché inesistenti). Garantire una tariffazione locale agevolata a tutte quelle imprese che hanno capannoni vuoti nelle aree circostanti e vogliono creare un servizio di parcheggio-bus navetta con la Mediopadana (proposta avanzata 3 anni fa dal collega Vaccari e snobbata a più riprese dalla Giunta). Favorire il car sharing e autonoleggio con particolare incentivo alle auto elettriche”.

 

Più informazioni su