Novellara, tenta estorsione a un’anziana: arrestato

In manette un 25enne napoletano che voleva ottenere 3.800 euro da una 77enne fingendo che la figlia era stata arrestata dopo un incidente stradale

NOVELLARA (Reggio Emilia) – Un falso maresciallo dei carabinieri ha telefonato a una 77enne di Novellara sostenendo che la figlia aveva avuto un grave sinistro stradale e che doveva consegnare 3mila e 800 euro come cauzione per liberare la donna che era stata sottoposta a fermo dato che l’auto che guidava non era assicurata. La somma la doveva consegnare all’avvocato che si sarebbe presentata a casa sua.

L’emissario, tuttavia, non è riuscito a portare a compimento l’estorsione dato che è stato fermato e arrestato dai carabinieri di Novellara davanti a casa dell’anziana. I militari erano stati chiamati sul posto da alcuni residenti che avevano notato la presenza di una persona sospetta. In manette con l’accusa di tentata estorsione è finito così il 25enne Gennaro Iovine residente a Napoli che ora si trova in carcere.

I carabinieri invitano gli anziani a diffidare dagli sconosciuti segnalando al 112 ogni situazione sospetta.